ComputerSurvive uses cookies to make sure our websites work effectively and to improve your user experience.

If you continue to use this site we will assume that you are happy with this.

Blog ComputerSurvive

UPS Gruppi di continuità APC

Wednesday, 17 February 2016 by

 

APC Power-Saving Back-UPS Pro 900, 230V, Schuko

disponibile: shop@computersurvive.eu

Alimentazione di emergenza a batteria di alta qualità con protezione contro le sovratensioni per computer e apparati elettronici ad alte prestazioni

Include : Telephone Cable , User Manual , Warranty card

·         Regolazione automatica della tensione (AVR)

Aumenta la bassa tensione e abbassa automaticamente l'alta tensione a livelli idonei alle apparecchiature in campo.

·         Protezione contro le sovratensioni lungo le linee di trasmissione dati

Protezione sovraccarico linea dati

·         Display LCD

Display alfanumerico che visualizza parametri e allarmi di sistema.

·         Connettività USB

Possibilità di gestione dell'UPS attraverso la porta USB.

Back-UPS Pro Caratteristiche e vantaggi

Disponibilità

·         Spazio sufficiente tra le prese per il collegamento degli alimentatori

Protegge gli apparati muniti di grossi alimentatori senza bloccare l'accesso alle altre prese.

·         Funzione di gestione energetica

La funzione di risparmio energetico consente di spegnere automaticamente le periferiche quando il dispositivo principale (generalmente un PC) viene ibernato o arrestato. L'alimentazione delle periferiche viene ripristinata immediatamente all'accensione o al riavvio del dispositivo principale.

·         Test automatico

L’autodiagnosi regolare della batteria permette di sapere per tempo quando una batteria deve essere sostituita.

·         Regolazione automatica della tensione (AVR) di tipo boost e trim

Fornisce una disponibilità superiore delle applicazioni correggendo le condizioni di bassa e alta tensione senza utilizzare la batteria.

·         Segnalazione di guasto delle batterie

Fornisce un'analisi tempestiva dei guasti delle batterie favorendo interventi tempestivi di manutenzione preventiva

·         Possibilità di avvio a freddo

Fornisce un’alimentazione temporanea a batteria in assenza di altre fonti.

·         Sensibilità della tensione personalizzabile

È possibile alternare punti di trasferimento con tensione predeterminata, a seconda della qualità dell'alimentazione (sensibilità alta, media o bassa), ottimizzando la durata delle batterie e proteggendo i dispositivi elettronici sensibili.

·         Gestione intelligente delle batterie

Ottimizza la prestazioni, la durata e l’affidabilità della batteria attraverso un caricamento di precisione intelligente.

·         Green mode

Modalità operativa, per la quale è stata presentata domanda di brevetto, che bypassa i componenti elettrici inutilizzati in buone condizioni di alimentazione per raggiungere un grado elevato di efficienza operativa senza sacrificare alcuna protezione.

·         Punti di trasferimento della tensione personalizzabili

È possibile regolare i punti di tensione (allargare o restringere l'intervallo) in cui l'UPS passa a batteria, per ottimizzare la durata delle batterie e proteggere i dispositivi elettronici sensibili.

Facilità di manutenzione

·         Sostituzione semplice delle batterie

Incrementa la disponibilità dell'UPS grazie alla sostituzione rapida e semplice delle batterie.

·         Interruttore automatico resettabile

Facilità di ripristino dell'alimentazione dopo un sovraccarico senza necessità di sostitutire fusibili.

Protezione

·         Batteria e prese con protezione contro i picchi.

Garantisce una riserva di energia e la massima protezione dell'hardware e dei dati in caso di blackout e di picchi.

·         Protezione contro le sovratensioni lungo le linee di trasmissione dati

Protezione sovraccarico linea dati

·         Prese con protezione dai picchi

L'elettronica secondaria protegge dai picchi senza ridurre la carica della batteria per il funzionamento dell'elettronica primaria durante un blackout.

Caratteristiche di marketing

·         Funzione di gestione energetica

La funzione di risparmio energetico consente di spegnere automaticamente le periferiche quando il dispositivo principale (generalmente un PC) viene ibernato o arrestato. L'alimentazione delle periferiche viene ripristinata immediatamente all'accensione o al riavvio del dispositivo principale.

·         Regolazione automatica della tensione (AVR) di tipo boost

Aumenta la durata delle batterie e massimizza il tempo di autonomia correggendo le basse tensioni senza ricorrere alle batterie.

·         Prese solo filtrate e protette con alimentazione di emergenza da batteria

Riserva la potenza di alimentazione e il tempo di autonomia agli apparati collegati che richiedono alimentazione di emergenza da batteria fornendo protezione solo filtrata ad apparati meno critici

·         Green mode

Modalità operativa, per la quale è stata presentata domanda di brevetto, che bypassa i componenti elettrici inutilizzati in buone condizioni di alimentazione per raggiungere un grado elevato di efficienza operativa senza sacrificare alcuna protezione.

·         Display LCD di stato

Fornisce una panoramica sullo stato dell'USP principale. Indicatori di stato multipli con grafici a barre del carico e delle batterie

Facilità di gestione

·         Display LCD di stato

Fornisce una panoramica sullo stato dell'USP principale. Indicatori di stato multipli con grafici a barre del carico e delle batterie

·         Allarmi acustici

Segnala variazioni nelle condizioni dell'UPS e della alimentazione di rete.

·         Segnalazione di disconnessione delle batterie

Segnala l'impossibilità di una batteria di fornire alimentazione di emergenza.

·         USB connection

È possibile utilizzare il PC per accedere ad altre funzioni di gestione e protezione dell'alimentazione per l'UPS tramite una porta USB.

Sicurezza

·         Certificato dalle agenzie di sicurezza

Garantisce il test dei prodotti e la loro certificazione di sicurezza per il funzionamento con i carichi collegati e all'interno dell'ambiente del cliente.

 

 

 

 

 

 

Tagged under:

Videosorveglianza Seagate

Monday, 30 November 2015 by

Unità disco progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza video digitali

 

 

ComputerSurvive è un Partner Seagate

Il mercato dei sistemi di sicurezza video ha attraversato una fase di crescita vertiginosa, sostenuta principalmente dalle potenti funzionalità recentemente offerte dalle soluzioni di sorveglianza video digitali. Questi sistemi digitali basati su unità disco hanno offerto infatti una combinazione di prestazioni, flessibilità e gestione del consumo energetico nettamente superiore rispetto alla precedente tecnologia dei sistemi analogici basati su nastro, consentendo la nascita di una nuova generazione di software di sicurezza sofisticato.

Dopo l'attentato dell'11 settembre le problematiche correlate alla sicurezza ricoprono un ruolo importante nella vita quotidiana, rendendo fondamentale migliorare i sistemi di sorveglianza video sia nel settore pubblico che privato. In aeroporti, edifici governativi, banche, uffici, fabbriche e non solo, i sistemi di sicurezza video sono uno degli strumenti essenziali per combattere il crimine e garantire l'incolumità delle persone. 

Non è quindi strano che i sistemi basati su nastro vengano rapidamente sostituiti da sistemi di sorveglianza video digitali che utilizzano unità disco. Le soluzioni basate su unità disco, infatti, potenziano come non mai le applicazioni di sicurezza di vitale importanza, con i seguenti vantaggi e funzionalità:

·         Migliore qualità delle immagini

·         Numero maggiore di telecamere e più capacità di memorizzazione

·         Registrazione e accesso più rapidi

·         Migliori funzionalità di gestione dei dati

·         Sistemi avanzati di riconoscimento video intelligenti

Capacità: l'importanza delle soluzioni personalizzate
Per sfruttare al meglio i sistemi video digitali, è importante identificare i fattori determinanti per l'ottimizzazione della distribuzione delle unità disco. È innanzitutto necessario prendere in considerazione la capacità delle unità, in quanto le soluzioni di sorveglianza con video di qualità più alta richiedono uno spazio di memorizzazione notevolmente superiore. Ad esempio, sebbene l'aggiunta di telecamere consenta di espandere l'area di sicurezza coperta, richiede la memorizzazione di una maggiore quantità di dati. Analogamente, a una frequenza di acquisizione o a una risoluzione dei fotogrammi più elevata corrisponde una migliore qualità delle immagini, ma anche requisiti di capacità maggiori.

Un altro fattore importante che influenza la capacità delle unità richiesta è l'archiviazione video. L'archiviazione a breve termine richiede già la memorizzazione di enormi quantità di dati, e con periodi di archiviazione estesi i requisiti di capacità risultano ancora più esasperati.

Per loro natura, i sistemi per ambienti di sorveglianza continua mettono a dura prova la durabilità delle unità. Vista la criticità intrinseca dei dati di sicurezza acquisiti, è chiaramente preferibile utilizzare unità dotate di funzioni specifiche per questo tipo di applicazione, che offrono una maggiore affidabilità. Le unità per applicazioni di sicurezza video vengono sottoposte a carichi di lavoro spaventosi, con fino al 95% di operazioni di scrittura e un funzionamento in genere continuo 24×7.

Falsi risparmi
Alcuni esperti del settore hanno scelto di utilizzare unità per desktop di fascia bassa con capacità limitata nei sistemi di sicurezza video per soddisfare gli esigenti requisiti di capacità appena descritti, al fine di minimizzare i costi di memorizzazione. I risultati di tale strategia sfortunatamente non sono positivi.

La distribuzione di unità per desktop con capacità limitata impone infatti forti restrizioni e crea inconvenienti significativi nei sistemi di sicurezza video, annullando qualsiasi vantaggio economico iniziale. Le restrizioni sono determinate dal fatto che tali unità sono disponibili solo con capacità limitate. Dato un numero fisso di slot per unità, in molti casi il sistema di sicurezza video semplicemente non è in grado di offrire la capacità necessaria a gestire flussi video aggiuntivi o di qualità superiore né a mantenere i video archiviati per tempi più lunghi.

Gli inconvenienti derivanti dalla distribuzione di unità per desktop economiche sono altrettanto preoccupanti. In mancanza di una funzione di gestione del consumo energetico specifica, le unità per desktop possono guastarsi a causa dell'eccessivo calore generato dai pesanti carichi di lavoro e dall'attività continua che caratterizzano i sistemi di sorveglianza.

È inoltre necessario utilizzare un maggior numero di unità con capacità limitata per soddisfare i requisiti di spazio necessari, aumentando così il numero di potenziali punti di guasto. L'elevato numero di unità occupa infine più spazio del necessario, comporta un consumo energetico maggiore e genera più calore, e il surriscaldamento svolge un ruolo determinante nel ridurre la durata delle unità.

Capacità appropriate per l'applicazione
Le soluzioni di sicurezza video presentano requisiti particolari, che richiedono l'utilizzo di unità disco appositamente progettate a tale scopo. Queste unità offrono vantaggi significativi rispetto alle unità per desktop a un prezzo solo leggermente superiore, irrilevante nel contesto del costo globale del sistema.

Il vantaggio più evidente e immediato offerto dalle unità disco progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza è la disponibilità di capacità estremamente elevate (fino a 6 TB), che consentono la registrazione continua fino a 84 giorni di video ad alta qualità (risoluzione dei fotogrammi 1280×1040, 30 fotogrammi/s, compressione video H.264).

Alternativamente è possibile aggiungere con facilità ulteriori flussi video per estendere la copertura dell'area di sicurezza. Con una capacità pari a quattro volte quella della maggior parte delle unità per desktop di fascia bassa, un'unità destinata ad applicazioni di sorveglianza da 6 TB offre la capacità aggiuntiva necessaria per potere integrare ulteriori telecamere, consentendo di estendere considerevolmente la portata del sistema di sorveglianza digitale. Nel caso si desiderasse aumentare la risoluzione delle immagini video, l'elevata capacità delle unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza consente di gestire senza problemi frequenze di acquisizione e risoluzioni dei fotogrammi superiori.

L'archiviazione video rappresenta uno strumento molto utile per prevenire e vanificare efficacemente possibili minacce alla sicurezza. Le unità ad alta capacità destinate ad applicazioni di sorveglianza consentono di mantenere i dati archiviati per periodi più lunghi rispetto alle unità per desktop a bassa capacità, offrendo un rapido accesso a una maggiore quantità di informazioni a scopo di esame e analisi.

Funzionalità appropriate per l'applicazione
Le immagini acquisite dai sistemi video di sorveglianza sono per natura effimere. Se infatti, a causa di un guasto a un'unità, non viene colto l'attimo fuggente, non sarà possibile ricrearlo e tutte le informazioni relative saranno per sempre perse. Per questo motivo per qualsiasi soluzione di sicurezza digitale è consigliabile impiegare unità che includono funzionalità specifiche in grado di gestire in modo intelligente problemi di surriscaldamento e consumo energetico.

Le unità disco progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza

 sono ottimizzate per l'uso in sistemi di sicurezza video e includono funzionalità avanzate di gestione del consumo energetico. Nei sistemi di sicurezza video che utilizzano molte unità per memorizzare enormi quantità di informazioni, la corrente assorbita all'avvio del sistema potrebbe risultare problematica. Le unità ottimizzate per applicazioni di sorveglianza risolvono questo problema grazie a un valore basso di assorbimento di corrente all'avvio, consentendo di utilizzare alimentatori meno potenti che generano quindi meno calore.

Le funzionalità di risparmio energetico vengono utilizzate da questo tipo di unità anche durante il normale funzionamento. Quando un'unità del sistema non è attivamente in uso, è possibile rallentarne la rotazione e arrestarla attivando una modalità di risparmio energetico. Ciò consente un raffreddamento del sistema molto più efficiente, con conseguente aumento dell'affidabilità del sistema nel suo complesso. La disponibilità di capacità più elevate consente inoltre di ridurre il numero di unità necessarie, diminuendo i potenziali punti di guasto e la quantità di calore generata dal sistema.

Le funzionalità avanzate delle unità destinate ad applicazioni di sorveglianza non si limitano alla gestione del consumo energetico. Inoltre, sono ottimizzate per le prestazioni di scrittura grazie al firmware che gestisce il caching per la ricerca e la scrittura. Questo fattore è essenziale per i carichi di lavoro di memorizzazione delle applicazioni di sorveglianza video in cui la scrittura dei dati può rappresentare fino al 95% dell'attività dell'unità disco. La qualità delle prestazioni e la longevità dell'unità sono notevolmente influenzate da questa funzionalità di scrittura ottimizzata. Inoltre, poiché queste unità supportano il set di comandi ATA-7, è possibile configurarle e ottimizzarle per operazioni di streaming o lettura/scrittura in base alle necessità.

Conclusioni
In seguito alla sempre più impellente priorità attribuita alla sicurezza in ambito aziendale e governativo, la richiesta di 
soluzioni di sorveglianza video digitali ha raggiunto picchi senza precedenti. Sebbene limitazioni di budget potrebbero indurre alcuni esperti del settore della sicurezza a distribuire unità per desktop economiche al fine di risparmiare sull'acquisto dei dispositivi di memorizzazione, i significativi compromessi che questo approccio comporta vanificano abbondantemente qualsiasi risparmio iniziale.

Con l'introduzione delle unità disco destinate ad applicazioni di sorveglianza, i sistemi di sicurezza video sono ora in grado di fornire capacità di memorizzazione, prestazioni ed efficienza ottimali. Appositamente progettata per soluzioni di sicurezza video, questa nuova famiglia di unità disco è destinata a svolgere un ruolo fondamentale nell'evoluzione delle applicazioni di sorveglianza.

 

Ottimizzazione delle prestazioni e dell'affidabilità dei sistemi di sorveglianza video

Seagate, essendo il più grande fornitore al mondo di unità disco, è consapevole delle peculiarità che caratterizzano le diverse applicazioni di memorizzazione e delle differenti esigenze dei clienti. In alcuni casi i requisiti specifici di applicazioni che utilizzano unità disco sono evidenti a prima vista. Ad esempio, le esigenze di memorizzazione di un'applicazione di database di classe Enterprise sono chiaramente diverse da quelle di un lettore MP3 portatile tenuto in tasca durante attività di jogging.

In entrambi i casi, tuttavia, vengono impiegate unità disco per la memorizzazione e, anche se sono decisamente diverse in fatto di dimensioni, tali unità condividono molte caratteristiche tecnologiche. Sebbene per altre applicazioni di memorizzazione le differenze siano meno evidenti, è necessario identificare le caratteristiche specifiche importanti per garantire che i prodotti di memorizzazione offrano risultati ottimali in termini di valore, prestazioni e affidabilità.

Un ambito in cui sono presenti queste lievi differenze è l'esplosivo mercato delle unità disco nel settore dei sistemi di sorveglianza video. In questo settore, infatti, l'adozione di unità disco sta aumentando in modo vertiginoso, a seguito della maggiore flessibilità e delle migliori prestazioni offerte dai sistemi di memorizzazione su unità disco rispetto ai precedenti sistemi basati su nastro. Secondo IHS, il mercato stimato a livello mondiale delle apparecchiature per la sorveglianza ha raggiunto un valore di oltre video 12,6 miliardi di dollari nel 2012 e si prevede che crescerà a un tasso annuale complessivo (CAGR) del 12,8% nei prossimi cinque anni, fino a raggiungere i 23,3 miliardi di dollari nel 2017. E in termini di fatturato, si prevede che la portata del mercato delle apparecchiature video di rete per la sorveglianza supererà quella del mercato delle apparecchiature analogiche nel 2014.1

Sebbene l'adozione di unità disco anziché sistemi a nastro nei sistemi di sorveglianza video stia raggiungendo il 100%, c'è ancora molta strada da percorrere per migliorare l'interoperabilità dei sistemi, in particolare in termini di affidabilità. Molti clienti, che sono passati ai sistemi di sorveglianza digitali e alla memorizzazione basata su unità, apprezzano il miglioramento in termini di capacità, prestazioni e flessibilità ma delusi da una percentuale di guasti inaspettatamente elevata. Inoltre, è forte la richiesta di prestazioni ottimizzate che consentano di stare al passo con le tendenze verso la registrazione con risoluzione nell'ordine dei megapixel e l'analisi video intelligente.

Seagate ha collaborato con i clienti alla ricerca di soluzioni a un livello più elevato in termini di prestazioni e affidabilità e ha identificato tre tipi principali di approccio per raggiungere tali obiettivi: formazione continua, procedure ottimizzate per la progettazione, distribuzione di unità create specificamente per le applicazioni di sorveglianza e controlli correlati.

In quale misura le condizioni ambientali influenzano l'affidabilità di un sistema di sorveglianza video digitale?

Nel grafico che segue è riportato un esempio specifico, ossia la percentuale di guasti in un anno (AFR) stimata per le unità disco Surveillance HDD di Seagate in funzione della temperatura dell'unità e delle ore di funzionamento (POH):

Come indicato, la percentuale di guasti aumenta sensibilmente se aumenta la temperatura delle unità. È necessario informare adeguatamente i rivenditori, gli integratori di sistemi, gli installatori e persino i clienti su quali siano le condizioni operative appropriate per le apparecchiature di sorveglianza video al fine di contenere i danni dei componenti elettronici e di altre apparecchiature causati dall'esposizione a condizioni ambientali ostili.

Dove è possibile trovare informazioni relative alle condizioni operative appropriate per le apparecchiature di sorveglianza digitali?

Seagate offre a partner e clienti un'ampia gamma di strumenti informativi che possono essere utilizzati per ampliare le proprie conoscenze relative alle possibilità offerte dalle unità disco, alle aree problematiche e alle procedure consigliate. Seagate mette a disposizione una raccolta di documenti tecnici che possono risultare utili a scopo educativo.

Quali altri fattori, oltre all'ambiente operativo, influenzano l'affidabilità dei sistemi di sorveglianza digitali?

La progettazione adeguata del contenitore o dello chassis è fondamentale allo scopo di garantire un'affidabilità ottimale. I sistemi elettronici devono essere alloggiati in chassis progettati appositamente per una gestione adeguata della temperatura e che consentano di controllare o compensare le vibrazioni. Poiché le unità disco sono componenti critici all'interno dei sistemi di sorveglianza digitali, i servizi Customer Experience Engineering di Seagate offrono ai clienti la consulenza tecnica necessaria per implementare gli chassis dei sistemi in modo che rispettino le procedure consigliate in termini di gestione della temperatura, delle vibrazioni e degli urti.

Quali azioni sono state intraprese da Seagate per ottimizzare l'affidabilità delle unità disco nei sistemi di sorveglianza digitali?

Seagate si impegna a migliorare i prodotti per ogni segmento di soluzioni di memorizzazione specifico. Per ottenere una conoscenza approfondita delle esigenze tipiche di un determinato segmento di soluzioni di memorizzazione, Seagate collabora attivamente con i clienti e i partner prestando particolare attenzione ai minimi dettagli.
Questa filosofia è ben rappresentata dall'unità Surveillance HDD, prodotto leader del settore specificamente progettato e ottimizzato per il mercato delle soluzioni di sorveglianza video.
L'unità Surveillance HDD è un investimento significativo da parte di Seagate in risorse di progettazione e supporto all'altezza di un mercato in crescita. Questo tipo di impegno porta a risultati rapidi e sostanziali in termini di maggiore comprensione dei problemi e miglioramenti tecnologici, di funzionalità, di prestazione e di affidabilità che non sarebbero possibili in assenza di un atteggiamento così focalizzato.

Quali sono le differenze tra l'unità Surveillance HDD e altri prodotti di Seagate? 

I produttori di componenti IT progettano e vendono i prodotti in base al tipo di utilizzo o al segmento. Desktop, PC portatili, server e dispositivi elettronici di consumo emergenti sono le piattaforme in base alle quali sono stati progettati finora i prodotti, dai processori alle unità disco. Ma Seagate ha compreso che un DVR di sorveglianza non è adatto a nessuna di queste piattaforme e ha spinto i clienti del settore a scegliere l'unità disco più adatta alle proprie soluzioni. Le unità Surveillance HDD sono state sviluppate specificamente per rispondere alle esigenze del mercato dei DVR per la sorveglianza. Di seguito è riportato un confronto tra alcune prodotti di Seagate sviluppati appositamente per diverse nicchie di mercato.

Quali sono le caratteristiche appropriate per un sistema di sorveglianza?

Con l'unità Surveillance HDD, Seagate si è concentrata sull'incremento di affidabilità e prestazioni del flusso video, tenendo ben presenti il consumo energetico e il controllo termico e ottimizzando le operazioni di lettura/scrittura dei dati.
Sebbene molti sistemi SDVR siano implementati su una piattaforma PC, in alcuni casi vengono utilizzati sistemi incorporati che utilizzano componenti ottimizzati. È ad esempio pratica diffusa l'impiego di alimentatori ottimizzati più piccoli per ridurre i costi del sistema e controllare la produzione di calore in modo più efficiente. L'unità Surveillance HDD è stata progettata in modo da offrire la migliore gestione del consumo energetico della sua classe, sia per la corrente di avvio della rotazione che per la corrente assorbita durante la fase di ricerca. Questo tipo di approccio non penalizza le prestazioni e consente di utilizzare alimentatori economici che generano meno calore e ventole di raffreddamento più efficienti, riducendo quindi il costo complessivo della soluzione SVDR e incrementando l'affidabilità e la durata dell'unità.

È possibile ridurre la quantità di calore generata dal sistema di sorveglianza in altri modi?

I sistemi SDVR sono in genere progettati per alloggiare un numero di supporti di memorizzazione sufficiente per la quantità di video che si desidera archiviare online. Le esigenze di archiviazione video possono differire molto a seconda dei sistemi, variando da pochi giorni fino a mesi. In genere è necessario installare più di un'unità disco nel sistema SDVR per soddisfare le esigenze di archiviazione.
L'operazione eseguita con più frequenza da un sistema SDVR è ovviamente la registrazione attiva di video. Una volta registrate nel sistema, le immagini raramente vengono riprodotte e spesso vengono sovrascritte senza essere mai visualizzate. Per questo motivo, la maggior parte dei sistemi SDVR offre una capacità di memorizzazione sufficiente a soddisfare le esigenze di archiviazione dei clienti e la registrazione viene eseguita sulle unità disco in sequenza, sovrascrivendo i dati precedenti alla scadenza del periodo di archiviazione.
Ne deriva che in qualsiasi momento è probabile che una o più unità disco siano in rotazione e funzionino ai massimi livelli, anche se in realtà non vengono utilizzate attivamente dal sistema. Le unità disco Surveillance HDD supportano funzionalità che consentono di attivare la modalità di standby per le unità non attivamente in uso. In questo modo il consumo energetico e la generazione di calore delle unità vengono notevolmente ridotti e la vita di esercizio utile risulta maggiore.
Alcuni esperti del settore hanno scelto di utilizzare unità per desktop di fascia bassa con capacità limitata nei sistemi di sicurezza video per soddisfare gli esigenti requisiti di capacità appena descritti, al fine di minimizzare i costi di memorizzazione. I risultati di tale strategia sfortunatamente non sono positivi.
La distribuzione di unità per desktop con capacità limitata impone infatti forti restrizioni e crea inconvenienti significativi nei sistemi di sicurezza video, annullando qualsiasi vantaggio economico iniziale.
In mancanza di una funzione di gestione del consumo energetico specifica, le unità per desktop possono guastarsi a causa dell'eccessivo calore generato dai pesanti carichi di lavoro e dall'attività continua che caratterizzano i sistemi di sorveglianza.
È inoltre necessario utilizzare un maggior numero di unità con capacità limitata per soddisfare i requisiti di spazio necessari, aumentando così il numero di potenziali punti di guasto. Le unità supplementari occupano più spazio del necessario, consumano più energia e generano ulteriore calore, fattore quest'ultimo determinante per la riduzione della durata delle unità.

Perché è importante ottimizzare le prestazioni di lettura/scrittura?

Le soluzioni di memorizzazione per la sorveglianza devono essere progettate in modo che le prestazioni dell'unità siano ottimizzate per i flussi video e i carichi di lavoro con un numero elevato di operazioni di scrittura. L'ottimizzazione delle prestazioni di lettura o scrittura dei flussi video dipende dall'esecuzione affidabile, prevedibile e tempestiva dei comandi. Ad esempio, spesso i sistemi di sorveglianza offrono vantaggi a livello di analisi video intelligente e registrazione di immagini con risoluzione nell'ordine dei megapixel. Per la gestione delle enormi quantità di video e dei corrispondenti metadati in un sistema di sorveglianza intelligente o ad alta definizione, solitamente viene utilizzato un database relazionale o un sistema di organizzazione dei dati tradizionale dello stesso tipo. In questi sistemi è perciò fondamentale che per le operazioni di lettura e scrittura vengano garantite le massime prestazioni e applicati metodi di rilevamento e correzione degli errori che assicurino l'integrità dei dati.
Una delle interessanti caratteristiche offerte dalle unità disco Surveillance HDD è il supporto per il set di comandi di streaming ATA-7. ATA-7 è un'estensione recente del set di comandi ATA standard del settore per il controllo di unità disco. Il componente di streaming di questo standard consente di personalizzare le operazioni di lettura e scrittura delle unità Surveillance HDD per video o dati. I comandi di streaming ATA-7 offrono quindi una soluzione elegante a entrambi i requisiti.
2Inoltre, l'unità Surveillance HDD è ottimizzata per le prestazioni di scrittura nel firmware che gestisce il caching sia per la ricerca che per la scrittura. Questo fattore è essenziale per i carichi di lavoro di memorizzazione delle applicazioni di sorveglianza video in cui la scrittura dei dati può rappresentare fino al 95% dell'attività dell'unità disco. La qualità delle prestazioni e la longevità dell'unità sono notevolmente influenzate da questa funzionalità di scrittura ottimizzata.

Perché è importante l'interfaccia dell'unità? E perché il settore della sorveglianza sta sostituendo le tradizionali unità PATA con le unità SATA?

L'aumento delle dimensioni dei file di sorveglianza video è il motivo della crescita della richiesta di capacità sempre maggiori. Tali dati possono riempire rapidamente anche i sistemi con abbondante spazio di memorizzazione. Ma aumentare la capacità delle unità non è sufficiente. Il trasferimento efficiente di file voluminosi richiede infatti unità con un'elevata velocità di throughput e funzioni di correzione degli errori affidabili che garantiscano l'integrità dei dati durante la trasmissione. L'interfaccia SATA sfrutta le innovazioni introdotte dalla tecnologia VLSI (Very Large Scale Integration) e dalle ricetrasmittenti seriali ultra-veloci, consentendo alle unità SATA di offrire una combinazione di prestazioni, flessibilità, integrità dei dati e affidabilità senza precedenti.
I dispositivi di memorizzazione SATA sono stati adottati in tutto il mondo dell'informatica, da produttori OEM a costruttori/integratori di sistemi e utenti finali. Gli enormi volumi delle vendite hanno consentito di mantenere i prezzi a livelli estremamente convenienti. Se si considerano inoltre i molti interessanti vantaggi offerti dalle unità SATA, è facile capire perché molti produttori, integratori/costruttori e installatori di sistemi di sorveglianza siano interessati a queste unità disco.

Riepilogo delle unità Surveillance HDD
L'esclusivo insieme di caratteristiche offerte dall'unità Surveillance HDD di Seagate consente ai clienti di ottenere immediati miglioramenti in termini di prestazioni e affidabilità nelle applicazioni di sorveglianza video. Questa strategia di Seagate comprovata nel tempo, che prevede la specializzazione dei prodotti per piattaforme di memorizzazione specifiche al fine di ottenere risultati migliori, apporterà vantaggi ancora superiori in futuro.

 

 

Sistemi di memorizzazione digitali per applicazioni di sorveglianza: grandi risparmi grazie all'impiego di unità con capacità elevate

I professionisti della sicurezza più esperti stanno adottando le soluzioni video digitali per un buon motivo: i registratori video digitali per i sistemi di sorveglianza (SDVR) offrono una combinazione senza precedenti di qualità video, capacità di memorizzazione e flessibilità, consentendo ai sistemi basati su SDVR di fornire un'incredibile gamma di funzionalità avanzate:

·         Risoluzione delle immagini più alta

·         Maggior numero di telecamere attive

·         Periodi di archiviazione più lunghi

·         Riconoscimento video intelligente

Per potere usufruire di questi vantaggi è però necessario disporre di un'elevata capacità di memorizzazione. Ed è proprio questo il punto dolente di alcune implementazioni di sistemi di sorveglianza video, in cui per soddisfare i requisiti di memorizzazione, per i sistemi SVDR si impiegano più unità disco a bassa capacità e basso costo al fine di minimizzare i costi. A prima vista questo approccio sembra essere una risposta accettabile alla necessità di ridurre le spese relative alla memorizzazione.
È però necessario tenere presente che la spesa iniziale è solo una parte del costo totale di proprietà e che sotto altri punti di vista questo approccio volto al risparmio in realtà rende i sistemi SDVR più costosi. Infatti la distribuzione di una grande quantità di unità economiche per desktop implica un maggior numero di slot per unità occupati, un consumo energetico superiore, con conseguente generazione di calore, e in generale una riduzione significativa dell'affidabilità del sistema. Molti sistemi SDVR sono dotati di un numero limitato di slot per unità e le unità economiche non mettono a disposizione la capacità sufficiente per supportare più flussi video, qualità più elevata o periodi di archiviazione di dati video più lunghi.
La soluzione è quindi aumentare la capacità impiegando un numero inferiore di 
grandi unità disco (fino a 6 TB) progettate appositamente per la memorizzazione in applicazioni di sorveglianza. Questo approccio comporta svariati vantaggi significativi, tra cui la possibilità di utilizzare sistemi SDVR compatti, con un utilizzo dello spazio più efficiente, per soddisfare la richiesta di capacità elevate in ambienti di sorveglianza sofisticati, la riduzione del consumo energetico e dei guasti dovuti a problemi di surriscaldamento e meno potenziali punti di guasto, e quindi un'affidabilità superiore, grazie all'utilizzo di un numero inferiore di unità.

Grandi risparmi
L'impiego all'interno di sistemi SDVR di un numero minore di unità con capacità più elevate comporta molti vantaggi, sia tecnici che economici. Come illustrato nelle seguenti tabelle, una singola unità da 6 TB progettata appositamente per applicazioni di sorveglianza offre uno spazio di memorizzazione maggiore, consuma molto meno, e quindi produce meno calore, e offre un livello di affidabilità superiore rispetto a un sistema SDVR che utilizza più unità economiche per desktop.

Capacità estremamente elevata
Il vantaggio più evidente offerto dalle 
unità Surveillance HDD è la disponibilità di capacità estremamente elevate. Un'unità per applicazioni di sorveglianza da 6 TB può memorizzare 84 giorni di flussi video di alta qualità (risoluzione dei fotogrammi 1280×1024, 30 fotogrammi/s, compressione video H.264). Riducendo la risoluzione a 704×480 a 10 fotogrammi/s, sull'unità sarà possibile memorizzare addirittura 804 giorni di dati video. La maggiore capacità consente inoltre di gestire facilmente più flussi video per estendere la copertura della sicurezza. Con una capacità oltre sei volte superiore rispetto ad alcune unità economiche per desktop, un'unità da 6 TB per applicazioni di sorveglianza consente di distribuire molte telecamere, aumentando in modo significativo l'efficienza in termini di costi dei sistemi SDVR più compatti. Su una singola unità da 6 TB è ad esempio possibile memorizzare flussi video provenienti da dieci telecamere per oltre otto mesi (risoluzione 352x240 a 10 fotogrammi/s).
Nota: i valori precedenti e quelli riportati nella seguente tabella si riferiscono a una compressione H.264. I risultati possono variare in base ai formati di compressione video e alle specifiche applicazioni di registrazione video utilizzate.

Efficienza in termini di consumo energetico

È importante ridurre il consumo energetico delle unità disco utilizzate nei sistemi SDVR per diversi motivi. Non solo il minore assorbimento delle unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza comporta una riduzione dei costi, ma la maggior efficienza in termini di consumo energetico comporta anche una riduzione della quantità di calore generato. Il calore è il peggior nemico dei dispositivi elettronici. A una riduzione della temperatura dell'unità corrisponde una temperatura di funzionamento del sistema più bassa, con conseguente aumento dell'affidabilità sia delle unità che del sistema SDVR.
Inoltre, poiché le unità per applicazioni di sorveglianza impongono un carico termico inferiore sulle capacità di raffreddamento del sistema SDVR, i costruttori di tali sistemi possono includere un numero maggiore di codificatori e decodificatori MPEG o circuiti di codifica e decodifica più potenti senza compromettere le capacità di dissipazione del calore del sistema.

Affidabilità superiore

Uno dei fattori esterni principali che influenza la durata sia del sistema che delle unità disco è il calore. L'installazione nel sistema di molte unità a bassa capacità per soddisfare i requisiti di memorizzazione può causare un aumento significativo delle temperature di funzionamento del sistema e delle unità. Inoltre, poiché le unità economiche per desktop non dispongono di funzioni di gestione del consumo energetico specifiche, è più probabile che si guastino a causa dell'eccessivo calore generato dai pesanti carichi di lavoro e dall'attività continua 24×7 che caratterizzano i sistemi di sorveglianza.
Un maggior numero di unità in un sistema di memorizzazione significa anche più potenziali punti di guasto. Tenere presente che la percentuale annua di guasti (AFR) di un sistema viene calcolata sommando il valore AFR di tutte le unità installate nel sistema. Inoltre, poiché il valore AFR specificato per le unità per desktop si riferisce ad ambienti di elaborazione desktop non esigenti, che funzionano 8 ore al giorno per 5 giorni alla settimana, non rispecchia la percentuale di guasti effettiva che tali unità presenteranno in esigenti ambienti di sorveglianza in funzione 24×7.

Vantaggi derivanti dalla progettazione per un ambiente specifico

Poiché le unità per applicazioni di sorveglianza sono ottimizzate appositamente per l'uso in sistemi di sicurezza video digitale, includono funzionalità avanzate di gestione del consumo energetico. Nei sistemi SDVR che utilizzano molte unità per memorizzare enormi quantità di informazioni, la corrente assorbita all'avvio del sistema potrebbe risultare problematica. Le unità per applicazioni di sorveglianza risolvono questo problema grazie a un valore basso di assorbimento di corrente all'avvio, consentendo di utilizzare alimentatori meno potenti che generano quindi meno calore.
Le funzionalità di risparmio energetico vengono utilizzate da questo tipo di unità anche durante il normale funzionamento. Quando un'unità del sistema non è attivamente in uso, è possibile rallentarne la rotazione e arrestarla attivando una modalità di risparmio energetico. Ciò consente un raffreddamento del sistema molto più efficiente, con conseguente aumento dell'affidabilità del sistema nel suo complesso.
Oltre alle funzionalità di gestione dell'alimentazione, che riducono il consumo energetico e la generazione di calore per migliorare l'affidabilità, le unità disco ad alta capacità create appositamente per applicazioni di sorveglianza si avvalgono di un firmware ottimizzato in grado di rispondere alle esigenze specifiche dei flussi video. I comandi di streaming ATA-7, insieme ai profili di ricerca ottimizzati, consentono alle unità predisposte per le applicazioni di sorveglianza di gestire in modo efficiente più flussi video contemporaneamente senza penalizzare l'affidabilità o le prestazioni (come di solito accade con le normali unità per desktop).

Conclusioni
Sebbene l'installazione di molte unità economiche a bassa capacità per desktop in un sistema SDVR possa sembrare a prima vista un modo per ridurre i costi, è sufficiente una breve analisi per determinare che si tratta di un falso risparmio. Il costo per GB delle unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza è solo poco più alto rispetto alla maggior parte delle unità per desktop, ma, a parità di capacità, tali unità occupano un numero inferiore di slot per unità nel sistema SDVR, consumano molto meno energia, generano meno calore e offrono un'affidabilità superiore.

 

 

Sistemi di memorizzazione per applicazioni di sorveglianza video: qual è il limite?

Sebbene i sistemi di sorveglianza video digitali offrano molte più funzionalità e vantaggi rispetto ai precedenti sistemi analogici, è necessario progettarli e implementarli con attenzione al fine di garantirne la massima convenienza. Uno dei fattori che incidono maggiormente sui costi dei sistemi di registrazione video digitale per applicazioni di sorveglianza (SDVR), e che spesso non viene correttamente interpretato, è la capacità di memorizzazione.

·         Risoluzione delle immagini più alta

·         Maggior numero di telecamere attive

·         Periodi di archiviazione più lunghi

·         Riconoscimento video intelligente

Per potere usufruire di questi vantaggi è però necessario disporre di un'elevata capacità di memorizzazione. Ed è proprio questo il punto dolente di alcune implementazioni di sistemi di sorveglianza video, in cui per soddisfare i requisiti di memorizzazione, per i sistemi SVDR si impiegano più unità disco a bassa capacità e basso costo al fine di minimizzare i costi. A prima vista questo approccio sembra essere una risposta accettabile alla necessità di ridurre le spese relative alla memorizzazione.

Negli ambienti di elaborazione tradizionali la capacità delle unità disco viene in genere considerata in termini quantitativi, ossia il volume di dati che il sistema è in grado di memorizzare, mentre nell'ambito delle soluzioni SDVR la capacità delle unità svolge un ruolo fondamentale nella determinazione sia della quantità che dellaqualità dei dati memorizzabili nel sistema.

Poiché sui sistemi SDVR vengono registrati flussi video per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, al fine di garantire le prestazioni e l'efficienza richieste dagli ambienti di sicurezza, questi sistemi devono disporre di capacità di memorizzazione sufficiente a soddisfare i requisiti video in base ai seguenti tre parametri principali:

Quantità: numero e durata dei flussi video.
Qualità: qualità delle immagini dei flussi video, espressa come fotogrammi al secondo e risoluzione dei fotogrammi, ad esempio 1280 1024 pixel.
Archiviazione: durata del periodo di memorizzazione dei flussi video.

Determinazione dei parametri video
Una volta identificati i requisiti di un'applicazione di sicurezza in termini di volume dei dati video, qualità del video e periodo di archiviazione, è facile determinare la capacità di memorizzazione richiesta per il sistema SDVR. A tal fine, trovare la riga della tabella corrispondente alla risoluzione dei fotogrammi e al numero di fotogrammi al secondo utilizzati per ciascun flusso video registrato per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, quindi individuare il periodo di archiviazione più vicino a quello desiderato (numero di giorni) per determinare la capacità dell'unità corrispondente per ciascun flusso.
Nota: la Tabella 1 è per la compressione MPEG-4, mentre la Tabella 2 è per la codifica H.264. I risultati variano in base ai formati di compressione dei video e alle applicazioni specifiche utilizzate per la registrazione dei video.

Le tabelle indicano l'enorme variazione della capacità di registrazione delle unità disco in base alla risoluzione e ai fotogrammi al secondo di flussi video 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.

Poiché molte applicazioni di sicurezza impiegano decine di telecamere e flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, i requisiti di memorizzazione di un tipico sistema SDVR possono facilmente raggiungere le centinaia di GB. Nei seguenti tre esempi vengono descritti e confrontati i vari profili video di ambienti di sicurezza diversi e le relative capacità di memorizzazione richieste.

Esempio A: archiviazione per lunghi periodi
Molte attività, ad esempio punti vendita, negozi, ristoranti e banche, semplicemente non richiedono la registrazione di flussi video continui ad alta risoluzione per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana. In genere in questi ambienti vengono adottate soluzioni SDVR che utilizzano un numero limitato di telecamere fisse per registrare l'attività dei clienti e una bassa risoluzione delle immagini con pochi fotogrammi al secondo in modo da offrire un livello di dettaglio sufficiente per un'eventuale analisi successiva.
Se la qualità dei flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana dal sistema SDVR è relativamente bassa, la maggiore capacità delle unità disco consentirà di archiviare i dati per periodi più lunghi. Con un piccolo investimento, i periodi di archiviazione possono essere prolungati di un certo numero di giorni fino a diversi mesi o addirittura anni. Infatti, è possibile registrare un segnale video continuo a 10 fotogrammi/s e con risoluzione 352×240 su un'unità da 6 TB per 1596 giorni con compressione MPEG-4 e per ben 2484 giorni con codifica H.264 (vedere Tabella 1 e Tabella 2).

Esempio B: qualità ottimizzata
Gli ambienti con requisiti di sicurezza più severi, ad esempio scuole, edifici pubblici e aeroporti, utilizzano flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana con risoluzioni più alte e un maggior numero di fotogrammi al secondo per consentire una migliore identificazione di attività o persone sospette. La migliore qualità dei flussi video, oltre a una più ampia distribuzione di telecamera, offre al personale addetto alla sicurezza un controllo più dettagliato e completo delle aree sorvegliate.
È però naturale che la risoluzione più alta e il maggior numero di fotogrammi dei flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana aumenti in modo significativo i requisiti di capacità del sistema SDVR. Come indicato nella Tabella 1, un singolo flusso video continuo a 20 fotogrammi/s con risoluzione 704 × 480 e compressione MPEG-4 riempie un'unità da 1 TB in soli 42 giorni. La Tabella 2 indica che la codifica H.264 estende la memorizzazione video in questo scenario a 66 giorni. Se si moltiplica questo valore per le decine di flussi video in genere registrati 24×7 dai sistemi SDVR, è ovvio che occorre disporre di un'enorme capacità di memorizzazione.

Esempio C: video intelligente
Destinate ad ambienti che richiedono la massima sicurezza, le applicazioni video intelligenti sfruttano appieno i dettagli presenti nei flussi video 24×7 continui (30 fotogrammi/s) ad elevata risoluzione per identificare schemi visivi. L'utilizzo più noto di questa tecnologia è il riconoscimento di visi, dove un software intelligente analizza i visi delle persone che appaiono nelle riprese video acquisite durante la sorveglianza e ne confronta le caratteristiche con quelle dei visi di criminali noti o sospetti. Se viene trovata una corrispondenza, il personale addetto alla sicurezza viene automaticamente informato affinché vengano avviate le indagini necessarie.

L'incredibile qualità delle immagini offerta da questi flussi video continui ad alta risoluzione registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana ha però un prezzo, ossia requisiti elevatissimi in termini di capacità di memorizzazione. Le tabelle indicano la natura vorace di tali flussi. Utilizzando la compressione MPEG-4, un singolo flusso continuo a 30 fotogrammi/s con risoluzione 1280×1024 esaurisce completamente la capacità di un'unità da 6 TB in soli 48 giorni, mentre la codifica H.264 offre circa 84 giorni di video della stessa qualità.

Conclusioni
Grazie alla combinazione di dettagli visivi e capacità di memorizzazione senza precedenti offerta dai sistema di registrazione video digitale, stiamo entrando in una nuova era per le applicazioni di sorveglianza in termini di convenienza e flessibilità. Le unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza sono alla base di questa rivoluzione, in quanto consentono di memorizzare enormi quantità di dati video con un costo per GB estremamente basso. In questo modo i sistemi di sorveglianza possono soddisfare le esigenze dei moderni ambienti di sicurezza, che richiedono elevata qualità delle immagini e lunghi periodi di archiviazione.

 

 

IL SURVEILLANCE HDD È ORA DISPONIBILE! 8TB

 

La domanda di soluzioni per la sorveglianza con grandi capacità non è mai stata tanto alta e con le continue novità relative a videocamere, analisi dei dati e requisiti di storage non potrà che aumentare.

 

Equipaggiato di serie con tutte le caratteristiche del nostro premiato portfolio di sorveglianza, il Surveillance HDD da 8 TB ti permette di offrire ai tuoi clienti soluzioni best-in-class che combinano prestazioni, affidabilità e capacità.

Seagate ha ancora una volta stupito tutti con il nuovo HDD da 8 TB e la sua capacità di gestire i settori da 4 KB.

Il drive da 8 TB ci permette di avere 6 PB in un rack da 42U, cosa impensabile solo qualche anno fa

Robust Surveillance Storage

Never miss a frame with surveillance-optimised drives. The seventh-generation Seagate® Surveillance HDD tackles the increasing need for high-resolution cameras and camera counts, and helps to ensure cost-effective performance and durability in always-on surveillance systems.

·         Precision-tuned for high write surveillance workloads which operate 24×7

·         Capacities up to 8TB support 64 cameras per drive and 8+ drives per system1

·         Reliably performs in multi-drive systems with RAID support

·         Add the Seagate Rescue Recovery Service option for 360 degree data protection

Build Better Video Surveillance Systems

The Surveillance HDD delivers storage powered for the latest DVR and NVR 

·         Surveillance-optimised firmware improves drive reliability up to 30%, helping to reduce data loss

·         Ready to work 24×7, supporting 800+ hours of high definition content

·         Low power consumption and heat emissions improve drive reliability over time

·         RV sensors maintain performance in multi-drive systems

·         180TB/year workload rating, three times the rating of desktop drives, along with 1M hours MTBF

Surveillance HDD Delivers Reliability + Rescue Data Services

By simply choosing the Surveillance HDD, you’ve already maximised your drive reliability in a DVR or NVR environment.

But you can also protect your data against the unexpected. Whether it is a virus, unintentional deletion or vandalism, if your data is compromised, the Seagate +Rescue Data Recovery Service plan is an excellent option.

·         The optional 3-year +Rescue Recovery Service plan can recover the data from your drive, in the event of mechanical failure or accidental damage

·         Fast and easy recovery process - data can be restored in 15 days or less

·         Seagate leads the industry in data recovery with a 90% success rate

Consistent Performance in Multi-Drive Systems

Improve your system reliability with drives built for surveillance applications that include the flexibility to scale as your data grows. The addition of rotational vibration sensors allows the Surveillance HDD to maintain performance in multi-drive systems

·         RV sensors (standard on 4TB to 8TB Surveillance HDDs) allow drives to reliably perform in expanding DVR and NVR systems with 8+ drives

·         RV sensors in a RAID environment maintain drive performance by improving vibration tolerance

·         Support for up to 64 cameras recording in high definition

Improved Time-To-Ready So You Don’t Miss a Frame

As drive technology evolves, so do the applications that leverage them. With improvements in motion sensing cameras, the Surveillance HDD now includes settings that allow your drive to conserve power when not recording, yet helps to ensure instant time-to-record when needed.

·         Idle 3 power setting allows immediate recording when motion sensing is detected in a camera

·         Quick time-to-ready requires smaller system buffer sizes, reducing cost

 

 

Tagged under:

NAS QNAP TS-251+ Caratteristiche

Disponibile : info@computersurvive.eu

 

Il TS-251+ quad-core fornisce un'esclusiva soluzione di archiviazione scalabile ad alte prestazioni per i professionisti. Dotato dell'avanzato sistema operativo QTS 4.2, il TS-251+ si presenta come un potente e intuitivo NAS per il backup di dati, la sincronizzazione e la condivisione di file, l'accesso remoto e le applicazioni multimediali: la soluzione ideale che consente agli utenti la creazione di un cloud privato e protetto per accedere ai dati in tutta libertà.

 

· Centralizzare l'archivio file, condividere ed eseguire il backup con prestazioni eccellenti

· Eseguire più macchine virtuali basate su Windows, Linux, UNIX e Android con Virtualization Station

· Utilizzare più sistemi Linux isolati e scaricare app con container con Container Station

· Riprodurre video 1080p con il telecomando integrato e il pass-through audio multicanale tramite HDMI

· Transcodifica di video Full HD immediata o offline*

· Trasmettere file multimediali tramite DLNA, AirPlay, Chromecast e Bluetooth con il controllo multimediale multi-zona

· Ricercare rapidamente file specifici mediante una ricerca naturale, in tempo reale con Qsirch

 

 

TS-251+ è alimentato da un processore quad-core 2.0GHz Intel® Celeron® da 64-bit e dotato di RAM DDR3L da 2GB/8GB a risparmio energetico (aggiornabile a 8GB) e porte LAN dual Gigabit, in grado di fornire velocità in lettura e scrittura fino a 225 MB/s con modalità port-trunking. Il TS-251+ può anche aumentare automaticamente la frequenza di clock del processore da 2,0GHz a 2,42GHz per attività ad uso intensivo della CPU. TS-251+ supporta la crittografica cartella e volume AES da 256-bit con velocità di trasferimento di fino a 205 MB/s, rilanciando le prestazioni di sistema e la sicurezza e garantendo nel contempo la sicurezza dei dati personali sensibili archiviati in TS-251+

La stazione di virtualizzazione

trasforma TS-251+ in un NAS 2-in-1-box in grado di funzionare come NAS all-in-one e come piattaforma di virtualizzazione che supporta più sistemi operativi, la creazione veloce di macchine virtuali, le istantanee, la gestione dispositivi per gestire centralmente la macchina virtuale, oltre a consentire le operazioni del desktop su browser Web. Grazie all'interfaccia intuitiva, è possibile gestire centralmente tutte le macchine virtuali create su TS-251+ con il minimo impegno. È possibile anche scaricare le macchine virtuali on demand da mercati di VM on-line e importarle in TS-251+ senza procedure complesse da seguire.

QNAP Container Station integra in modo esclusivo le tecnologie di virtualizzazione leggere LXC e Docker®, consentendo di operare su più sistemi Linux® isolati su TS-251+, oltre a scaricare app dal registro Docker Hub® integrato. Supporta le impostazioni di autorizzazione e importare/esportazione del contenitore ed è caratterizzato da un dashboard informativo e un'interfaccia utente flessibile che consentono di gestire più contenitori. Sarà possibile sperimentare la straordinaria Container Station e sfruttare il campo dei container virtuali con TS-251+. Container Station supporta anche la app Online Document*, che consente di visualizzare, modificare e archiviare direttamente i file di vari tipi, in qualsiasi momento, su NAS, inclusi documenti Office, immagini e file di testo.

L'esclusiva tecnologia QvPC di QNAP racchiude numerose innovazioni high-end, tra cui l'integrazione VM, la transcodifica multimediale, l'uscita HDMI, l'integrazione cloud e le tecnologie di connessione NAS, che consentono agli utenti di utilizzare il TS-251+ come PC collegando tastiera, mouse e monitor. Grazie alla tecnologia QvPC, TS-251+ diventa un conveniente dispositivo con funzionalità PC che consente agli utenti di accedere direttamente ai dati archiviati, eseguire più applicazioni utilizzando VM basate su Windows®/Linux®/UNIX®/Android™, navigare nel Web, guardare video Full HD con Kodi™, monitorare feed dal vivo per la videosorveglianza da videocamere IP in tempo reale e molto altro. 

QNAP HD Station integra il potente lettore multimediale e browser Web Kodi™. Grazie alla connettività HDMI, è possibile connettere TS-251+ a un HDTV per guardare ricchi contenuti multimediali su grande schermo. La splendida interfaccia utente e il supporto passthrough* audio 7.1 offre la riproduzione omogenea di video 1080p**. Sarà possibile anche guardare video YouTube™, navigare nel Web e gestire TS-251+ utilizzando Google Chrome™ o Mozilla Firefox® con l'input tastiera multilingue. HD Station supporta attività multiple e autenticazione utente per consentire solo agli utenti autorizzati di accedere ai dati archiviati tramite monitor HDMI.

 

TS-251+ è fornito con il controllo remoto RM-IR002 QNAP che consente di controllare comodamente la HD Station tramite il ricevitore IR integrato. È possibile anche utilizzare i dispositivi mobili come telecomandi installando l'app Qremote. HD Station supporta anche YouTube Pairing, consentendo di selezionare un video ™ su smartphone, tablet o computer per riprodurlo su HDTV tramite TS-251+.

TS-251+ offre la transcodifica di video HD in tempo reale per la conversione di video in formati riproducibili su PC, dispositivi mobile e Smart TV. Consente la visione contemporanea di più video archiviati su TS-251+ grazie alla conversione immediata hardware accelerata, riducendo il tempo di conversione dei video nei diversi formati per i vari dispositivi.

Grazie ai vantaggi della transcodifica offline, se la connessione Internet disponibile ha larghezza di banda limitata, sarà possibile vedere comunque i video in modo ottimale tramite File Station, Video Station, o l'app Qfile selezionando un video a risoluzione inferiore e precedentemente sottoposto a rendering, ottimizzando le risorse di sistema di TS-251+ per altre applicazioni. Il TS-251+ inoltre consente di impostare una cartella dedicata per la transcodifica video automatica.

TS-251+ può essere usato come sistema multimediale multi-zona per offrire la scelta multimediale in ogni angolo della casa, È possibile gestire e trasmettere foto, musica e video a livello centrale da TS-251+ in ambienti diversi attraverso un singolo dispositivo tramite Bluetooth e dispositivi USB connessi a TS-251+ (solo per la musica), HDMI, DLNA, Apple TV e Chromecast. Ogni persona presente nei vari ambienti potrà comodamente e facilmente riprodurre e archiviare file multimediali.

 

In alternativa, per usare direttamente i file multimediali, è possibile scegliere dispositivi compatibili DLNA, usare l'app Qfile su un dispositivo iOS per sfogliare video/foto e riprodurli in TV tramite Apple TV®, oppure trasformare TS-251+ in un potente dispositivo di trasmissione con DLNA, Roku, Amazon Fire TV e Google TV con il supporto di Plex Media Server.

Individuare velocemente e facilmente documenti, foto, video e musica con Qsirch, la nuova applicazione di ricerca NAS di QNAP che consente di trovare gli elementi richiesti con una ricerca naturale e in tempo reale. È sufficiente digitare tutto ciò che si conosce sul file da cercare, incluse parti del nome file o parole/frasi del documento: Qsirch visualizzerà un elenco di corrispondenze, comprese le miniature, durante la digitazione. Qsirch ricorda anche la cronologia di ricerca per sfogliare rapidamente i file ricercati in precedenza. Qsirch aumenta enormemente la produttività, riduce il tempo speso nella ricerca di file sul NAS permettendo di concentrarsi su altre attività.

File Station baTS-251+ supporta i protocolli SMB/CIFS, NFS e AFP per la condivisione di file su Windows, Mac e Linux/UNIX. Dati, log e immagini ISO di CD e DVD possono essere archiviati centralmente sul TS-251+ e protetti da una soluzione antivirus integrata.sata su Web consente di caricare, scaricare e gestire facilmente i file in TS-251+, ogni volta che è disponibile una connessione a Internet. Supportando l'estrazione file, la creazione di cartelle e la ricerca intuitiva di file e cartelle, File Station consente anche di condividere facilmente file con colleghi e amici tramite URL univoci, e-mail e uno spazio condiviso. Inoltre, è possibile ricercare direttamente e trasferire i file tra TS-251+ e servizi cloud pubblici come Google Drive, Dropbox, Microsoft OneDrive, Box, Yandex Disk e Amazon® Cloud Drive attraverso File Station, oltre a visualizzare file con Office Online e Google Docs o aprirli direttamente con un'estensione Google Chrome per ufficio.

NetBak Replicator QNAP supporta il backup dei dati pianificato e in tempo reale su Windows inclusa l'archiviazione delle e-mail Outlook. Apple Time Machine® è supportata anche per fornire agli utenti Mac® OS X una soluzione di facile backup dei dati su TS-251+. La porta USB 3.0 nel pannello anteriore di TS-251+ offre la funzione copia immediata per eseguire istantaneamente il backup dei dati da unità esterne a TS-251+ o da TS-251+ a unità esterne con un solo clic. Sono supportati numerosi software di backup di terzi come Acronis® True Image e Symantec® Backup Exec.

Il TS-251+ offre diverse opzioni di ripristino dei dati. RTRR (Real-Time Remote Replication) supporta il backup di dati pianificato e in tempo reale su QNAP NAS o server FTP remoti e sincronizza i file in cartelle remote da cartelle locali con maggiore efficienza. È possibile usare la versione di backup per conservare una determinata quantità di versioni, con opzioni di versioning semplice, per pianificare quante versioni conservare e per quanto tempo, oppure di versioning intelligente, con uno schema di rotazione che sostituisce automaticamente le versioni di backup meno recenti. TS-251+ supporta inoltre il protocollo rsync per il backup dei dati su server remoti secondo una pianificazione. I dati possono anche essere sottoposti a backup e ripristinati da una serie di servizi di archiviazione cloud, compresi Amazon® S3, Amazon® Glacier, Microsoft® Azure, ElephantDrive®, Dropbox®, Google Drive™, Google Cloud Storage™, e molto altro.

Senza limitarsi ai modelli high-end, TS-251+ apporta la tanto attesa funzione di istantanea per consentire un uso flessibile. QTS Storage Manager aggiunge uno strumento di istantanea basato su Web e facile da usare che consente di eseguire facilmente il backup e il ripristino dei dati su TS-251+ in qualsiasi punto del tempo al fine di impedire la perdita di dati importanti. È possibile scattare fino a 256istantanee per entrambi volumi e LUN, replicare in modo efficiente istantanee LUN/volume su server remoti copiando solo le modifiche apportate e clonare velocemente un'istantanea LUN/volume in un volume locale senza interrompere il funzionamento del sistema corrente. È possibile anche configurare il sistema per scattare automaticamente un'istantanea del volume prima del backup tramite RTRR/rsync, anche quando il file è aperto.

Negli ambienti di rete aperti, i dati presenti nei dispositivi connessi sono vulnerabili a possibili attacchi. TS-251+ offre numerose opzioni di protezione, la verifica in due fasi, l'accesso crittato, il blocco IP e molto altro. Gli amministratori possono anche controllare i diritti di accesso di ogni utente alle cartelle evitando l'accesso non autorizzato a file importanti. TS-251+ offre crittografia di livello militare FIPS 140-2 AES 256-bit, per evitare l'accesso non autorizzato ai dati sensibili anche in caso di furto dei dischi rigidi o dell'intero sistema.

 

TS-251+ può diventare un server VPN con supporto L2TP/IPsec, OpenVPN e PPTP, per accedere in modo sicuro ai dati condivisi nella rete locale privata, TS-251+ supporta anche VPN Client per PPTP e OpenVPN per proteggere la privacy durante la trasmissione dei dati.

La utility Qsync trasforma il tuo TS-251+ in un centro dati sicuro e capace per la sincronizzazione dei file. Qualsiasi file caricato su TS-251+ sarà disponibile per tutti i dispositivi collegati, come computer, laptop o dispositivi mobili. Qsync è utile in particolare per i viaggiatori frequenti che possono così gestire i file più aggiornati su diversi dispositivi. QSync offre diversi tipi di sincronizzazione di file e condivisione di file di gruppo migliorando la flessibilità nelle collaborazioni e nei team di progetto. Supporta inoltre la configurazione centralizzata e consente di cancellare a livello remoto la cartella Qsync su un dispositivo perso per evitare la violazione dei dati e anche di ripristinarla una volta recuperato il dispositivo. Puoi anche installare l'app Cloud Drive Sync dall'App Center QTS per sincronizzare facilmente i file con Google Drive e il servizio di archiviazione cloud Dropbox.

Surveillance Station di TS-251+ offre una soluzione di videosorveglianza professionale

 

con una interfaccia di gestione intuitiva, una vasta gamma con oltre 3.000 modelli di videocamera IP compatibili e licenze per l'espansione del canale videocamera IP. Supporta il monitoraggio in tempo reale, la registrazione video e audio e la riproduzione con una vasta gamma di impostazioni personalizzabili. È possibile anche installare l'app Vmobile su dispositivi iOS® o Android™ per gestire il monitoraggio delle videocamere sempre e dovunque, per proteggere l'ambiente d'ufficio; in alternativa è possibile installare l'app mobile Vcam per trasformare il dispositivo mobile in una videocamera di rete per registrare istantaneamente ogni momento intorno a TS-251+. TS-251+ offre 2 canali telecamera IP gratuiti, espandibili fino a 40 canali acquistando altre licenze.

TS-251+ è un archivio cloud

privato che amplia virtualmente la capacità dei dispositivi mobili intuitivi. Qfile consente di accedere, caricare, scaricare, gestire e condividere facilmente i file archiviati, trasportando migliaia di file "in tasca". Se Qfile è installato in un dispositivo iOS®, gli utenti potranno anche sfogliare i video e le foto archiviati in TS-251+ e riprodurli su TV tramite Apple® TV. Qmanager consente di monitorare e gestire TS-251+ in modo remoto ed efficiente senza accendere il PC. È possibile acquisire e condividere note digitali con Qnotes e apprezzare e condividere musica, foto e video su TS-251+ sempre e ovunque con le app Qmusic, Qphoto e Qvideo.

Il TS-251+ integra che offre numerose app da installare on-demand sviluppate da QNAP e sviluppatori di terzi, incluso strumenti per backup/sync, business, gestione dei contenuti, comunicazioni, download, intrattenimento e molto altro. Inoltre permette la centralizzazione per la gestione e installazione delle app installate. Inoltre, la piattaforma di sviluppo QNAP abbraccia lo spirito open-source consentendo agli sviluppatori di creare le proprie app, aggiungendo opportunità illimitate per il TS-251+.

TS-251+ supporta l'espansione online della capacità per archiviare i dati in rapido aumento mediante la connessione a un alloggiamento d'espansione QNAP. Grazie alla soluzione di scalabilità QNAP, è possibile espandere on-demand la capacità d'archivio raw*, trasformando TS-251+ in un centro file ideale con ampia capacità d'archiviazione dei dati aziendali.

Con il supporto QJBOD Express (roaming alloggiamenti JBOD)**, è possibile connettere un alloggiamento d'espansione QNAP di grande capacità a TS-251+ e migrare i dati su un altro NAS tramite l'alloggiamento JBOD senza connettività di rete.

TS-251+ utilizza una CPU 22nm e RAM DDR3L caratterizzati da bassa tensione e basso consumo energetico per offrire alte prestazioni nelle operazioni di sistema risparmiando energia. Altre soluzioni amiche dell'ambiente includono la modalità sospensione S3, standby del disco rigido, accensione/spegnimento programmato e Wake on LAN. QNAP presenta, inoltre, TS-251+ in una confezione ecocompatibile per ridurre al minimo l'impatto ambientale.

 

Turbo NAS supporta il server Syslog che raccoglie i registri dei vari dispositivi collegati a Internet e salva i dati consentendo la gestione centralizzata dei registri con maggiore efficienza

 

 

Tagged under:

NAS QNAP TS-251+ 

Smartphones really have changed the entire world in ways that are obvious—and some that are not so obvious. For example, as we examine the world of network attached storage (NAS), we can't help but consider the influence that 24/7 Internet connectivity and thoughtful UI design has had on the once-esoteric world of NAS drives. The interfaces of some, now, resemble the UIs of phone apps.

 

That's a heck of a change. NAS drives used to be semi-scary, complicated, and notoriously balky things used only by tech-savvy end users or businesses that had them administered by IT professionals. Nowadays, they are much more user-friendly, and in some cases, come packed with features designed to please any home user, student, or luddite.

 

In addition, the adoption of cloud storage has helped people understand the benefits of remote storage, both for sharing folders/files, and for data backup. It has also given rise to the "personal cloud," the ability to host your own data on a device you keep on your desk, but share anywhere and with anyone.

The all-new QNAP TS-251+, released in late October 2015, is a great example of this new frontier in NAS. It not only performs basic NAS functions (such as file-sharing and storage), but it also brings to the mainstream a dizzying array of additional functions that you can take or leave as you like. That includes running virtual machines, encoding media in real-time, streaming audio and video straight from the drives, performing remote backups, and lots, lots more. This is just a partial list of the things this NAS can do. If we were to detail each of them, this review would be so long we'd have to upgrade the Computer Shopper servers just to host it and all the imagery it would require.

 

We exaggerate a bit, of course. But we'll summarize it by saying nobody who uses this NAS drive will be left wanting for features. The main question for buyers? Whether they'll use enough of them to justify its premium price. 

 

For the full review, download the PDF file

 

some more in line below

Tagged under:

NVIDIA 6 nuove GPU destinate a sistemi mobile

Quadro M5000M, M4000M e M3000M.

M2000M  M1000M M600M

GPU GM204

 

Modello

Quadro M5000M Quadro M4000M Quadro M3000M
GPU GM204 GM204 GM204
CUDA cores 1.536 1.280 1.024
clock memoria 5.000 MHz 5.000 MHz 5.000 MHz
dotazione memoria 8 Gbytes 4 Gbytes 4 Gbytes
TDP 100W 100W 75W
bus memoria 256bit 256bit 256bit

GPU GM107

Modello

Quadro M2000M Quadro M1000M Quadro M600M
GPU GM107 GM107 GM107
CUDA cores 640 512 384
clock memoria 5.000 MHz 5.000 MHz 5.000 MHz
dotazione memoria 4 Gbytes 2 Gbytes 2 Gbytes
TDP 55W 45W 30W
bus memoria 128bit 128bit 128bit

 

 

 

 

Tagged under:
Page 1 of 2
  • Tweets

Please add WIDGET ID!! (Reconfigure the HG Live Social Module's settings.)