ComputerSurvive uses cookies to make sure our websites work effectively and to improve your user experience.

If you continue to use this site we will assume that you are happy with this.

Blog ComputerSurvive
ComputerSurvive

ComputerSurvive

Sunday, 08 October 2017 14:48

Videosorveglianza Hikvision DS-2CD2132F-IWS

Sunday, 08 October 2017 14:42

Xiaomi Mi6 Smartphone Review

Friday, 27 May 2016 14:15

Cisco 800 Series ISR Naming

Do you know the rules of naming the Cisco 800 Series Integrated Services Routers (ISRs)? How is the name for the popular Cisco 800 Series routers put together?

The Cisco 800 series is a so big family that contains so many different router models designed for small branch offices or small businesses. And the most popular series is the Cisco 880 series.

Note: Most of Cisco 800 series routers and models have been announced End-of-Sale and End-of-Life. The latest and previous End-of-Life and End-of-Sale Notices you can read here: http://www.cisco.com/c/en/us/products/routers/800-series-routers/eos-eol-notice-listing.html

More and detailed info about the Cisco 800 Series Routers you can read here:http://www.cisco.com/c/en/us/products/routers/800-series-routers/index.html

Compare Models: http://www.cisco.com/c/en/us/products/routers/800-series-routers/models-comparison.html

In this article we will decode the names of the Cisco 800 series routers, which may help you know your Cisco branch routers well, and even help you find or select the very right one for your business.

Let’s go, look at the Cisco ISR Naming first.

Cisco ISR Naming

 

1. Prefix

“CISCO” = Standard product ID (PID) prefix

“C” = Shortened prefix identifying slight product variation (that is, fan vs. fan-less, lead vs. lead-free (to comply with Reduction of Hazardous Substance 6 – lead [RoHS6])

 

2. Product Number

The second digit of the number section identifies the positioning and performance:

●   “810” = Machine-to-machine gateways (that is, for ATMs)

●   “850” = Older Cisco 800 Series Integrated Services Routers (ISRs), replaced by Cisco 860 Series ISRs

●   “860” = Current entry-level Cisco 800 Series ISRs; single WAN interface

●   “870” = Older Cisco 800 Series ISRs, replaced by Cisco 880 Series ISRs

●   “880” = Current midrange Cisco 800 Series ISRs; WAN + Wireless WAN backup (Cisco 880G ISR)

●   “890” = Current high-end Cisco 800 Series ISRs; 2 * WAN (active/active or active/standby)

The third digit identifies the primary WAN interface:

●   “8×1” = RJ-45 Ethernet WAN interface

●   “8×6” = DSL-over-ISDN WAN interface (very-high-bit-rate DSL/asymmetric DSL2 [VDSL/ADSL2] + Annex B)

●   “8×7” = Basic telephone service WAN interface (VDSL/ADSL2 + Annex A), which allows splitter

●   “8×8” = Basic telephone service WAN interface (G.SHDSL), which does not allow splitter

●   “8×9” = Wireless WAN interface

Exceptions with multiple primary WAN interfaces follow:

●   “86xVAE” = 1 * Ethernet and one identified by the third number (6 or 7): Both are physically present,
but just one can be active at a time

●   “891” = 1 * Gigabit Ethernet, 1 * Fast Ethernet, and one v.92

●   “892” = 1 * Gigabit Ethernet, 1 * Fast Ethernet, and one ISDN backup (not ISDN DSL)

 

3. Product Capabilities

Security:

●   “K9” = Security router

●   “SEC-K9” = Security router with Advanced IP Services

Wireless LAN:

●   “W-A” = Router with 802.11n Wireless FCC compliance

●   “W-E” = Router with 802.11n Wireless ETSI compliance

●   “W-N” = Router with 802.11n Wireless Hong Kong, India, and Australia compliance

●   “W-P” = Router with 802.11n Wireless Japan compliance

●   “WD-A” = Router with dual and concurrent 2.4- and 5-GHz frequencies with FCC compliance

●   “WD-E” = Router with dual and concurrent 2.4- and 5-GHz frequencies with ETSI compliance

●   “WD-N” = Router with dual and concurrent 2.4- and 5-GHz frequencies with Hong Kong, India, and
Australia compliance

●   “GN” = 802.11g- and 802.11n-capable

Note: The nomenclature “GN” was inserted at the beginning of Wireless n; therefore, newer products do not have it but are still 802.11n-capable.

Wireless WAN:

●   “G” = Router with third-generation (3G) capabilities (older; carrier type was selected at ordering)

●   “G-S” = Router with 3G for Sprint networks

●   “G-V” = Router with 3G for Verizon networks

●   “G-A” = Router with 3G for North America Global System for Mobile Communications (GSM) networks

●   “G-U” = Router with 3G for universal 3.5G High-Speed Packet Access (HSPA) networks

●   “G-B” = Router with 3G for Bharat Sanchar Nigam Limited (BSNL) networks

●   “G+7”= Router with 3.7G HSPA+ Release 7 universal networks

●   “G+7-A” = Router with 3.7G HSPA+ Release 7 AT&T networks

●   “4G”* = Router with fourth-generation (4G) capabilities (LTE 1.0 or LTE 2.0)

●   “LTE”* = Router with 4G capabilities (always LTE 2.0)

●   “4G-V” = Router with 4G LTE 1.0 for Verizon

●   “4G-A” = Router with 4G LTE 1.0 for North America GSM

●   “4G-G” = Router with 4G LTE 1.0 for universal networks (except Canada, Japan, and Australia)

●   “[4G|LTE]-GA” = Router with 4G LTE 2.0 for universal networks and Australia

●   “[4G|LTE]-VZ” = Router with 4G LTE 2.0 for Verizon

●   “[4G|LTE]-ST” = Router with 4G LTE 2.0 for Sprint

●   “[LTE]-LA” = Router with 4G LTE 2.5 for Latin America (LATAM) and Asia-Pacific (APAC)

●   “[4G|LTE]-NA” = Router with 4G LTE 2.0 for North America (AT&T and Canada)

●   “[4G|LTE]-MNA” = Router with 4G LTE 2.0 for Multicarrier North America (AT&T, Sprint, Verizon, and Canada)

●   “[4G|LTE]-JP” = Router with 4G LTE 2.0 for Japan

●   “HG” = Hardened router if the G has “H” prepended

* “4G” and “LTE” can be considered synonyms with no technical differences.

DSL:

●   “V” = Router with VDSL+

●   “A” = Router with ADSL+

●   “M” = Router with Annex M support

●   “J” = Router with Annex J support

●   “B” = Router supports bonding of DSL lines

Voice:

●   “CUBE”= Router with integrated Cisco Unified Border Element (CUBE) license

●   “-V” = Router with voice gateway capabilities (newer platforms)

●   “SRST” = Router with Survivable Remote Site Telephony (SRST) capabilities; older platforms

EFM/ATM:

●   “E” = Router with Ethernet in the First Mile (EFM) support (Exception: VAE; see under “Other”)

●   “EA” = Router with EFM and ATM support

Other:

●   “VAE” = Router with multiple WAN interfaces (VDSL+, ADSL+, and Ethernet)

●   “F” = Router with Small Form-Factor Pluggable (SFP) and RJ-45 combination port (on just the first
Cisco 890 platforms; newer Cisco 890 platforms have it as well, without the “F” in the name)

●   “FSP” = Router with “F” (as previously) plus higher performance, positioned for service providers

The product capabilities are aligned in the following order:

[Hardened] [Primary Interface attributes] [WWAN] [WLAN] – [WWAN attributes] – [WLAN attributes] – [k9]

 

The Naming Explanation for Cisco 800 Series from http://www.cisco.com/c/en/us/products/collateral/routers/800-series-routers/qa_c67-716652.html

Monday, 29 February 2016 09:21

LeTV Le Max PRO X900

LeTV Le Max x900

shop@computersurvive.eu

 

 

Dual Standby , MicroSIM + NanoSIM

Capacity RAM: 4GB  LPDDR4 RAM

ROM: 32GB|64GB |128GB eMMC5.0

Chipset CPU: Qualcomm Snapdragon 810 Octa-core

Android Lollipop

Screen Display Size:6.33inch IPS Screen

Resolution: 2560*1440

Contrast :1300

Tonal range: 90%

Technology:464 ppi pixel density

Camera Rear Camera:  21MP camera f/2.0,

Sony Sensor IMX230

5312*3984@24fps,autofocus, dual-LED (dual tone) flash

Front Camera:  4MP front camera with large 2-micron pixels

Video Capture: Ultra High-Definition video,720P@120fps,1080P@60fps, 4K@30fps

 

Network and Wireless Connectivity

4G: FDD – LTE 1800/2100/2600MHz

3G: WCDMA 850/900/1900/2100MHz

2G: GSM 850/900/1800/1900MHz

WIFI :802.11ac/a/b/g/n 2.4GHz and 5GHz Dual Bands

support APT-X Techonology,Wi-Fi hot ,Wi-Fi Display,WLAN direct,DLAN Direct

GPS:GPS/AGPS/GLONASS/Beidou

Bluetooth: V4.1

Support NFC

Battery capacity and life Non-removable 3400mAh lithium-ion battery

Standby Time: About 2~3 days

Others: USB2.0,Type-C

3.5 mm headphone jack

MHL 2.0

Wireless HDMI

Sensor Gyro, Light sensor , Gravity, Proximity, Compass, Hall sensors, Barometer

Hi-Fi System ESS

Multi-media Video:

H.265(HEVC),H.264,H.263,MPEG-4,MPEG-2,VP9,VP8

MP4,3GP,3GP2,MKV,AVI,ASF,Xvid,FLV,Ts,Webm

Audio: 

AAC/AAC+/eAAC+,MP3,AMR,MIDI,PCM,OGG,FLAC,AC3/EAC3,DTS-HD

AAC,MP3,WAV,AMR,FLAC,MIDI,OGG

Others:Dolby Audio,DTS Headphone:X™,LeHiFi Technology

 

Size Dimensions: 167.1 x 83.5 x 8.95mm

Net Weight:  204g

Wednesday, 17 February 2016 01:51

UPS Gruppi di continuità APC

 

APC Power-Saving Back-UPS Pro 900, 230V, Schuko

disponibile: shop@computersurvive.eu

Alimentazione di emergenza a batteria di alta qualità con protezione contro le sovratensioni per computer e apparati elettronici ad alte prestazioni

Include : Telephone Cable , User Manual , Warranty card

·         Regolazione automatica della tensione (AVR)

Aumenta la bassa tensione e abbassa automaticamente l'alta tensione a livelli idonei alle apparecchiature in campo.

·         Protezione contro le sovratensioni lungo le linee di trasmissione dati

Protezione sovraccarico linea dati

·         Display LCD

Display alfanumerico che visualizza parametri e allarmi di sistema.

·         Connettività USB

Possibilità di gestione dell'UPS attraverso la porta USB.

Back-UPS Pro Caratteristiche e vantaggi

Disponibilità

·         Spazio sufficiente tra le prese per il collegamento degli alimentatori

Protegge gli apparati muniti di grossi alimentatori senza bloccare l'accesso alle altre prese.

·         Funzione di gestione energetica

La funzione di risparmio energetico consente di spegnere automaticamente le periferiche quando il dispositivo principale (generalmente un PC) viene ibernato o arrestato. L'alimentazione delle periferiche viene ripristinata immediatamente all'accensione o al riavvio del dispositivo principale.

·         Test automatico

L’autodiagnosi regolare della batteria permette di sapere per tempo quando una batteria deve essere sostituita.

·         Regolazione automatica della tensione (AVR) di tipo boost e trim

Fornisce una disponibilità superiore delle applicazioni correggendo le condizioni di bassa e alta tensione senza utilizzare la batteria.

·         Segnalazione di guasto delle batterie

Fornisce un'analisi tempestiva dei guasti delle batterie favorendo interventi tempestivi di manutenzione preventiva

·         Possibilità di avvio a freddo

Fornisce un’alimentazione temporanea a batteria in assenza di altre fonti.

·         Sensibilità della tensione personalizzabile

È possibile alternare punti di trasferimento con tensione predeterminata, a seconda della qualità dell'alimentazione (sensibilità alta, media o bassa), ottimizzando la durata delle batterie e proteggendo i dispositivi elettronici sensibili.

·         Gestione intelligente delle batterie

Ottimizza la prestazioni, la durata e l’affidabilità della batteria attraverso un caricamento di precisione intelligente.

·         Green mode

Modalità operativa, per la quale è stata presentata domanda di brevetto, che bypassa i componenti elettrici inutilizzati in buone condizioni di alimentazione per raggiungere un grado elevato di efficienza operativa senza sacrificare alcuna protezione.

·         Punti di trasferimento della tensione personalizzabili

È possibile regolare i punti di tensione (allargare o restringere l'intervallo) in cui l'UPS passa a batteria, per ottimizzare la durata delle batterie e proteggere i dispositivi elettronici sensibili.

Facilità di manutenzione

·         Sostituzione semplice delle batterie

Incrementa la disponibilità dell'UPS grazie alla sostituzione rapida e semplice delle batterie.

·         Interruttore automatico resettabile

Facilità di ripristino dell'alimentazione dopo un sovraccarico senza necessità di sostitutire fusibili.

Protezione

·         Batteria e prese con protezione contro i picchi.

Garantisce una riserva di energia e la massima protezione dell'hardware e dei dati in caso di blackout e di picchi.

·         Protezione contro le sovratensioni lungo le linee di trasmissione dati

Protezione sovraccarico linea dati

·         Prese con protezione dai picchi

L'elettronica secondaria protegge dai picchi senza ridurre la carica della batteria per il funzionamento dell'elettronica primaria durante un blackout.

Caratteristiche di marketing

·         Funzione di gestione energetica

La funzione di risparmio energetico consente di spegnere automaticamente le periferiche quando il dispositivo principale (generalmente un PC) viene ibernato o arrestato. L'alimentazione delle periferiche viene ripristinata immediatamente all'accensione o al riavvio del dispositivo principale.

·         Regolazione automatica della tensione (AVR) di tipo boost

Aumenta la durata delle batterie e massimizza il tempo di autonomia correggendo le basse tensioni senza ricorrere alle batterie.

·         Prese solo filtrate e protette con alimentazione di emergenza da batteria

Riserva la potenza di alimentazione e il tempo di autonomia agli apparati collegati che richiedono alimentazione di emergenza da batteria fornendo protezione solo filtrata ad apparati meno critici

·         Green mode

Modalità operativa, per la quale è stata presentata domanda di brevetto, che bypassa i componenti elettrici inutilizzati in buone condizioni di alimentazione per raggiungere un grado elevato di efficienza operativa senza sacrificare alcuna protezione.

·         Display LCD di stato

Fornisce una panoramica sullo stato dell'USP principale. Indicatori di stato multipli con grafici a barre del carico e delle batterie

Facilità di gestione

·         Display LCD di stato

Fornisce una panoramica sullo stato dell'USP principale. Indicatori di stato multipli con grafici a barre del carico e delle batterie

·         Allarmi acustici

Segnala variazioni nelle condizioni dell'UPS e della alimentazione di rete.

·         Segnalazione di disconnessione delle batterie

Segnala l'impossibilità di una batteria di fornire alimentazione di emergenza.

·         USB connection

È possibile utilizzare il PC per accedere ad altre funzioni di gestione e protezione dell'alimentazione per l'UPS tramite una porta USB.

Sicurezza

·         Certificato dalle agenzie di sicurezza

Garantisce il test dei prodotti e la loro certificazione di sicurezza per il funzionamento con i carichi collegati e all'interno dell'ambiente del cliente.

 

 

 

 

 

 

Elephone P9000 Edge Bezel-less Display, 4GB RAM, 21MP Camera

 

Available soon at our store

 The first Elephone P9000 phone available for shipping on March 29! only pre-order

Chinese company Elephone has just announced its upcoming flagship smartphones for this year, the P9000 and P9000 Edge. Both will be launched in China later this year

The phone comes with the MT6755 octa-core Helio P10 processor with 4GB of RAM and 64GB of internal storage. The 5.5-inch display up front will be bezelless which really makes the device stand out from the crowd. You have a fingerprint sensor as well, and its located on the right side of the device.

The P9000 Edge comes with the latest Android 6.0 Marshmallow

 

OS

Android 6.0

CPU

MT6755 Octa Core 2.0GHz

GPU

ARM Mali-T8xx MP4 700MHz

RAM

4 GB

ROM

32 GB

Extend card

Support micro SD (T-Flash) 128GB

Screen

Display Size

5.5 inch Full HD

Screen Resolution

1920 x 1080

Screen Type

IPS-LCD, Multi-Touch Capcitive Screen

General

Languages

English, German, Spanish, Italian, French, Portuguese, Russian, Indonesian Language, Polish, Thai, Arabic, Turkish, Vietnamese, Malay, Ukrainian, Greek, Hebrew, Czech, Slovak, Hungarian, Dutch, Slovenian, Croatian, Chinese (simplified), Chinese (traditional)

Color

Black/White

Dimensions

152.6mm x 76.2mm x 8 mm

Product Weight

0.15 KG

Camera

Front Camera

8.0 mega pixel

Rear Camera

20.7 mega pixel / Auto Focus / Flash Light

Band

2G

GSM: Band 2/3/5/8 (850/900/1800/1900MHz)

3G

WCDMA: Band 1/2/5/8 (850/900/1900/2100MHz)

4G

FDD-LTE: Band 1/3/7/20 (800/1800/2100/2600MHz)

SIM Card Slot

Dual micro SIM card, dual standby

Support Format

Audio

MP3, AAC, WAV, etc

Video

AVI, MP4, FLV, 3GP, MOV, ASF, MPEG, RMVB, H.263, H.264, etc

Data Transfer & Connectivity

Data transfer

Bluetooth 4.0, USB 2.0

WIFI

Wifi frequency: 802.11 a/b/g/n wireless, 2.4G/5G dual band support

GPS

A-GPS Support, Built-in GPS

Functions / Features

Functions / Features

G-sensor, P-Sensor, L-Sensor, FM radio, Wifi, GPS, NFC

Sensor

Gravity sensor / Proximity sensor / Light sensor

Battery

Battery

Li-ion Battery 3000mAh (removable battery)

 

 

 

 

 

Friday, 01 January 2016 15:43

TAG Heuer Connected

TAG Heuer Connected 

TAG Heuer Connected is equipped with directional wind and weather monitoring, RaceChrono Pro capability, and Google Fit, each designed at the synthesis of style and precision thanks to its innovative interactive counters. Bold, custom themes allow numerous display options and Android Wear connects you with thousands of apps that you can tailor to your taste.

IT'S YOUR TIME.

 

TAG Heuer Connected provides a custom suite of microapplications, including alarm and stopwatch features to optimize performance, precision, and perfection.

 

INNOVATIVE ENGINEERING.

 

Watchmaking craftsmanship and avant-garde innovation, the TAG Heuer Connected is technical ingenuity built with titanium, sapphire, and the best in class touchscreen technology.

 

TAG Heuer Connected is built on the latest release of Android Wear with thousands of apps at the Google Play store. It is also iOS compatible. 

 

THE BEST GETS BETTER.

 

Discover how TAG Heuer infused 150 years of watchmaking craftsmanship with the unlimited power and potential of wearable technology

 

 

 

 

Huawei Ascend Mate 8 128Gb Android 6 Marshmallow NFC 4G LTE

Schermo: 6” full HD IPS
CPU: HiSilicon Kirin 950 (4 Cortex-A53, 4 Cortex-A57, GPU Mali T880MP4)
RAM: 4 GB
Memoria interna: 128 GB
Fotocamera posteriore: 16 megapixel Sony IMX298, f/2.0, OIS
Fotocamera frontale: 8 megapixel Sony IMX179, f/2.4
Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.0, LTE Cat.6, GPS, NFC
Batteria: 4.000 mAh
Android 6.0 Marshmallow con Emotion UI Multilanguage
Fingerprint scanner, Hall Sensor, Gravity Sensor, Proximity Sensor, Light Sensor
DUAL SIM FULL ACTIVE 
 
Also available in other version 32GB (700 Euro) 64Gb (800 Euro)
 
Frequency  :
GSM 850/900/1800/1900 Mhz
WCDMA 850/900/1900/2100 Mhz
 
4G LTE
FDD-LTE 700/800/850/900/1700/1800/1900/2100/2600 Mhz; 
TD-LTE 1900/2300/2500/2600 Mhz
 
Check here what LTE band is your Network Operator: http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_LTE_networks
 
 
Request a lower price of 850 EUR ask to this e-mail : shop@computersurvive.eu
€900.00 €850.00
Quantity:
Sunday, 13 December 2015 12:48

QCong Metal 128GB 4G Phablet

QCong Metal 5.5 inch 4G Phablet Android 5.1 MTK6753 64bit Octa Core 1.5GHz 4GB RAM 128GB ROM Fingerprint ID 13.0MP + 8.0MP Cameras IPS FHD Screen
Display: 5.5 inch IPS FHD Screen with 401 PPI
CPU: MTK6753 64bit Octa Core 1.5GHz
GPU: Mali-T720
System: Cong OS ( Based on Android 5.1 )
RAM + ROM: 4GB RAM + 128GB ROM 
Camera: 8.0MP front camera + 13.0MP back camera with PDAF and LED flashlight
Bluetooth: 4.0
GPS: GPS, A-GPS
Sensors: Gravity sensor, Proximity sensor, Ambient light sensor, Compass and Fingerprint sensor
Card slot type: Dual SIM dual standby, One is Micro SIM card slot,  the other is Nano card slot, which can also be used as a TF card slot. 
Note: Nano SIM card and TF card cannot be used together, beacuse they share the same space of card slot.
Network: 
2G: GSM 850/900/1800/1900MHz
3G: WCDMA 850/900/1900/2100MHz
4G: FDD-LTE 1800/2100/2600MHz
Note:
1. Both SIM1 and SIM2 support 4G networks. You can choose the data service mode in the settings, one SIM will be 4G while the other SIM can only use GSM networks.
2. SIM2 can be used in combination with a Nano-SIM card or a TF card of up to 128GB.

Monday, 30 November 2015 00:47

Videosorveglianza Seagate

Unità disco progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza video digitali

 

 

ComputerSurvive è un Partner Seagate

Il mercato dei sistemi di sicurezza video ha attraversato una fase di crescita vertiginosa, sostenuta principalmente dalle potenti funzionalità recentemente offerte dalle soluzioni di sorveglianza video digitali. Questi sistemi digitali basati su unità disco hanno offerto infatti una combinazione di prestazioni, flessibilità e gestione del consumo energetico nettamente superiore rispetto alla precedente tecnologia dei sistemi analogici basati su nastro, consentendo la nascita di una nuova generazione di software di sicurezza sofisticato.

Dopo l'attentato dell'11 settembre le problematiche correlate alla sicurezza ricoprono un ruolo importante nella vita quotidiana, rendendo fondamentale migliorare i sistemi di sorveglianza video sia nel settore pubblico che privato. In aeroporti, edifici governativi, banche, uffici, fabbriche e non solo, i sistemi di sicurezza video sono uno degli strumenti essenziali per combattere il crimine e garantire l'incolumità delle persone. 

Non è quindi strano che i sistemi basati su nastro vengano rapidamente sostituiti da sistemi di sorveglianza video digitali che utilizzano unità disco. Le soluzioni basate su unità disco, infatti, potenziano come non mai le applicazioni di sicurezza di vitale importanza, con i seguenti vantaggi e funzionalità:

·         Migliore qualità delle immagini

·         Numero maggiore di telecamere e più capacità di memorizzazione

·         Registrazione e accesso più rapidi

·         Migliori funzionalità di gestione dei dati

·         Sistemi avanzati di riconoscimento video intelligenti

Capacità: l'importanza delle soluzioni personalizzate
Per sfruttare al meglio i sistemi video digitali, è importante identificare i fattori determinanti per l'ottimizzazione della distribuzione delle unità disco. È innanzitutto necessario prendere in considerazione la capacità delle unità, in quanto le soluzioni di sorveglianza con video di qualità più alta richiedono uno spazio di memorizzazione notevolmente superiore. Ad esempio, sebbene l'aggiunta di telecamere consenta di espandere l'area di sicurezza coperta, richiede la memorizzazione di una maggiore quantità di dati. Analogamente, a una frequenza di acquisizione o a una risoluzione dei fotogrammi più elevata corrisponde una migliore qualità delle immagini, ma anche requisiti di capacità maggiori.

Un altro fattore importante che influenza la capacità delle unità richiesta è l'archiviazione video. L'archiviazione a breve termine richiede già la memorizzazione di enormi quantità di dati, e con periodi di archiviazione estesi i requisiti di capacità risultano ancora più esasperati.

Per loro natura, i sistemi per ambienti di sorveglianza continua mettono a dura prova la durabilità delle unità. Vista la criticità intrinseca dei dati di sicurezza acquisiti, è chiaramente preferibile utilizzare unità dotate di funzioni specifiche per questo tipo di applicazione, che offrono una maggiore affidabilità. Le unità per applicazioni di sicurezza video vengono sottoposte a carichi di lavoro spaventosi, con fino al 95% di operazioni di scrittura e un funzionamento in genere continuo 24×7.

Falsi risparmi
Alcuni esperti del settore hanno scelto di utilizzare unità per desktop di fascia bassa con capacità limitata nei sistemi di sicurezza video per soddisfare gli esigenti requisiti di capacità appena descritti, al fine di minimizzare i costi di memorizzazione. I risultati di tale strategia sfortunatamente non sono positivi.

La distribuzione di unità per desktop con capacità limitata impone infatti forti restrizioni e crea inconvenienti significativi nei sistemi di sicurezza video, annullando qualsiasi vantaggio economico iniziale. Le restrizioni sono determinate dal fatto che tali unità sono disponibili solo con capacità limitate. Dato un numero fisso di slot per unità, in molti casi il sistema di sicurezza video semplicemente non è in grado di offrire la capacità necessaria a gestire flussi video aggiuntivi o di qualità superiore né a mantenere i video archiviati per tempi più lunghi.

Gli inconvenienti derivanti dalla distribuzione di unità per desktop economiche sono altrettanto preoccupanti. In mancanza di una funzione di gestione del consumo energetico specifica, le unità per desktop possono guastarsi a causa dell'eccessivo calore generato dai pesanti carichi di lavoro e dall'attività continua che caratterizzano i sistemi di sorveglianza.

È inoltre necessario utilizzare un maggior numero di unità con capacità limitata per soddisfare i requisiti di spazio necessari, aumentando così il numero di potenziali punti di guasto. L'elevato numero di unità occupa infine più spazio del necessario, comporta un consumo energetico maggiore e genera più calore, e il surriscaldamento svolge un ruolo determinante nel ridurre la durata delle unità.

Capacità appropriate per l'applicazione
Le soluzioni di sicurezza video presentano requisiti particolari, che richiedono l'utilizzo di unità disco appositamente progettate a tale scopo. Queste unità offrono vantaggi significativi rispetto alle unità per desktop a un prezzo solo leggermente superiore, irrilevante nel contesto del costo globale del sistema.

Il vantaggio più evidente e immediato offerto dalle unità disco progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza è la disponibilità di capacità estremamente elevate (fino a 6 TB), che consentono la registrazione continua fino a 84 giorni di video ad alta qualità (risoluzione dei fotogrammi 1280×1040, 30 fotogrammi/s, compressione video H.264).

Alternativamente è possibile aggiungere con facilità ulteriori flussi video per estendere la copertura dell'area di sicurezza. Con una capacità pari a quattro volte quella della maggior parte delle unità per desktop di fascia bassa, un'unità destinata ad applicazioni di sorveglianza da 6 TB offre la capacità aggiuntiva necessaria per potere integrare ulteriori telecamere, consentendo di estendere considerevolmente la portata del sistema di sorveglianza digitale. Nel caso si desiderasse aumentare la risoluzione delle immagini video, l'elevata capacità delle unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza consente di gestire senza problemi frequenze di acquisizione e risoluzioni dei fotogrammi superiori.

L'archiviazione video rappresenta uno strumento molto utile per prevenire e vanificare efficacemente possibili minacce alla sicurezza. Le unità ad alta capacità destinate ad applicazioni di sorveglianza consentono di mantenere i dati archiviati per periodi più lunghi rispetto alle unità per desktop a bassa capacità, offrendo un rapido accesso a una maggiore quantità di informazioni a scopo di esame e analisi.

Funzionalità appropriate per l'applicazione
Le immagini acquisite dai sistemi video di sorveglianza sono per natura effimere. Se infatti, a causa di un guasto a un'unità, non viene colto l'attimo fuggente, non sarà possibile ricrearlo e tutte le informazioni relative saranno per sempre perse. Per questo motivo per qualsiasi soluzione di sicurezza digitale è consigliabile impiegare unità che includono funzionalità specifiche in grado di gestire in modo intelligente problemi di surriscaldamento e consumo energetico.

Le unità disco progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza

 sono ottimizzate per l'uso in sistemi di sicurezza video e includono funzionalità avanzate di gestione del consumo energetico. Nei sistemi di sicurezza video che utilizzano molte unità per memorizzare enormi quantità di informazioni, la corrente assorbita all'avvio del sistema potrebbe risultare problematica. Le unità ottimizzate per applicazioni di sorveglianza risolvono questo problema grazie a un valore basso di assorbimento di corrente all'avvio, consentendo di utilizzare alimentatori meno potenti che generano quindi meno calore.

Le funzionalità di risparmio energetico vengono utilizzate da questo tipo di unità anche durante il normale funzionamento. Quando un'unità del sistema non è attivamente in uso, è possibile rallentarne la rotazione e arrestarla attivando una modalità di risparmio energetico. Ciò consente un raffreddamento del sistema molto più efficiente, con conseguente aumento dell'affidabilità del sistema nel suo complesso. La disponibilità di capacità più elevate consente inoltre di ridurre il numero di unità necessarie, diminuendo i potenziali punti di guasto e la quantità di calore generata dal sistema.

Le funzionalità avanzate delle unità destinate ad applicazioni di sorveglianza non si limitano alla gestione del consumo energetico. Inoltre, sono ottimizzate per le prestazioni di scrittura grazie al firmware che gestisce il caching per la ricerca e la scrittura. Questo fattore è essenziale per i carichi di lavoro di memorizzazione delle applicazioni di sorveglianza video in cui la scrittura dei dati può rappresentare fino al 95% dell'attività dell'unità disco. La qualità delle prestazioni e la longevità dell'unità sono notevolmente influenzate da questa funzionalità di scrittura ottimizzata. Inoltre, poiché queste unità supportano il set di comandi ATA-7, è possibile configurarle e ottimizzarle per operazioni di streaming o lettura/scrittura in base alle necessità.

Conclusioni
In seguito alla sempre più impellente priorità attribuita alla sicurezza in ambito aziendale e governativo, la richiesta di 
soluzioni di sorveglianza video digitali ha raggiunto picchi senza precedenti. Sebbene limitazioni di budget potrebbero indurre alcuni esperti del settore della sicurezza a distribuire unità per desktop economiche al fine di risparmiare sull'acquisto dei dispositivi di memorizzazione, i significativi compromessi che questo approccio comporta vanificano abbondantemente qualsiasi risparmio iniziale.

Con l'introduzione delle unità disco destinate ad applicazioni di sorveglianza, i sistemi di sicurezza video sono ora in grado di fornire capacità di memorizzazione, prestazioni ed efficienza ottimali. Appositamente progettata per soluzioni di sicurezza video, questa nuova famiglia di unità disco è destinata a svolgere un ruolo fondamentale nell'evoluzione delle applicazioni di sorveglianza.

 

Ottimizzazione delle prestazioni e dell'affidabilità dei sistemi di sorveglianza video

Seagate, essendo il più grande fornitore al mondo di unità disco, è consapevole delle peculiarità che caratterizzano le diverse applicazioni di memorizzazione e delle differenti esigenze dei clienti. In alcuni casi i requisiti specifici di applicazioni che utilizzano unità disco sono evidenti a prima vista. Ad esempio, le esigenze di memorizzazione di un'applicazione di database di classe Enterprise sono chiaramente diverse da quelle di un lettore MP3 portatile tenuto in tasca durante attività di jogging.

In entrambi i casi, tuttavia, vengono impiegate unità disco per la memorizzazione e, anche se sono decisamente diverse in fatto di dimensioni, tali unità condividono molte caratteristiche tecnologiche. Sebbene per altre applicazioni di memorizzazione le differenze siano meno evidenti, è necessario identificare le caratteristiche specifiche importanti per garantire che i prodotti di memorizzazione offrano risultati ottimali in termini di valore, prestazioni e affidabilità.

Un ambito in cui sono presenti queste lievi differenze è l'esplosivo mercato delle unità disco nel settore dei sistemi di sorveglianza video. In questo settore, infatti, l'adozione di unità disco sta aumentando in modo vertiginoso, a seguito della maggiore flessibilità e delle migliori prestazioni offerte dai sistemi di memorizzazione su unità disco rispetto ai precedenti sistemi basati su nastro. Secondo IHS, il mercato stimato a livello mondiale delle apparecchiature per la sorveglianza ha raggiunto un valore di oltre video 12,6 miliardi di dollari nel 2012 e si prevede che crescerà a un tasso annuale complessivo (CAGR) del 12,8% nei prossimi cinque anni, fino a raggiungere i 23,3 miliardi di dollari nel 2017. E in termini di fatturato, si prevede che la portata del mercato delle apparecchiature video di rete per la sorveglianza supererà quella del mercato delle apparecchiature analogiche nel 2014.1

Sebbene l'adozione di unità disco anziché sistemi a nastro nei sistemi di sorveglianza video stia raggiungendo il 100%, c'è ancora molta strada da percorrere per migliorare l'interoperabilità dei sistemi, in particolare in termini di affidabilità. Molti clienti, che sono passati ai sistemi di sorveglianza digitali e alla memorizzazione basata su unità, apprezzano il miglioramento in termini di capacità, prestazioni e flessibilità ma delusi da una percentuale di guasti inaspettatamente elevata. Inoltre, è forte la richiesta di prestazioni ottimizzate che consentano di stare al passo con le tendenze verso la registrazione con risoluzione nell'ordine dei megapixel e l'analisi video intelligente.

Seagate ha collaborato con i clienti alla ricerca di soluzioni a un livello più elevato in termini di prestazioni e affidabilità e ha identificato tre tipi principali di approccio per raggiungere tali obiettivi: formazione continua, procedure ottimizzate per la progettazione, distribuzione di unità create specificamente per le applicazioni di sorveglianza e controlli correlati.

In quale misura le condizioni ambientali influenzano l'affidabilità di un sistema di sorveglianza video digitale?

Nel grafico che segue è riportato un esempio specifico, ossia la percentuale di guasti in un anno (AFR) stimata per le unità disco Surveillance HDD di Seagate in funzione della temperatura dell'unità e delle ore di funzionamento (POH):

Come indicato, la percentuale di guasti aumenta sensibilmente se aumenta la temperatura delle unità. È necessario informare adeguatamente i rivenditori, gli integratori di sistemi, gli installatori e persino i clienti su quali siano le condizioni operative appropriate per le apparecchiature di sorveglianza video al fine di contenere i danni dei componenti elettronici e di altre apparecchiature causati dall'esposizione a condizioni ambientali ostili.

Dove è possibile trovare informazioni relative alle condizioni operative appropriate per le apparecchiature di sorveglianza digitali?

Seagate offre a partner e clienti un'ampia gamma di strumenti informativi che possono essere utilizzati per ampliare le proprie conoscenze relative alle possibilità offerte dalle unità disco, alle aree problematiche e alle procedure consigliate. Seagate mette a disposizione una raccolta di documenti tecnici che possono risultare utili a scopo educativo.

Quali altri fattori, oltre all'ambiente operativo, influenzano l'affidabilità dei sistemi di sorveglianza digitali?

La progettazione adeguata del contenitore o dello chassis è fondamentale allo scopo di garantire un'affidabilità ottimale. I sistemi elettronici devono essere alloggiati in chassis progettati appositamente per una gestione adeguata della temperatura e che consentano di controllare o compensare le vibrazioni. Poiché le unità disco sono componenti critici all'interno dei sistemi di sorveglianza digitali, i servizi Customer Experience Engineering di Seagate offrono ai clienti la consulenza tecnica necessaria per implementare gli chassis dei sistemi in modo che rispettino le procedure consigliate in termini di gestione della temperatura, delle vibrazioni e degli urti.

Quali azioni sono state intraprese da Seagate per ottimizzare l'affidabilità delle unità disco nei sistemi di sorveglianza digitali?

Seagate si impegna a migliorare i prodotti per ogni segmento di soluzioni di memorizzazione specifico. Per ottenere una conoscenza approfondita delle esigenze tipiche di un determinato segmento di soluzioni di memorizzazione, Seagate collabora attivamente con i clienti e i partner prestando particolare attenzione ai minimi dettagli.
Questa filosofia è ben rappresentata dall'unità Surveillance HDD, prodotto leader del settore specificamente progettato e ottimizzato per il mercato delle soluzioni di sorveglianza video.
L'unità Surveillance HDD è un investimento significativo da parte di Seagate in risorse di progettazione e supporto all'altezza di un mercato in crescita. Questo tipo di impegno porta a risultati rapidi e sostanziali in termini di maggiore comprensione dei problemi e miglioramenti tecnologici, di funzionalità, di prestazione e di affidabilità che non sarebbero possibili in assenza di un atteggiamento così focalizzato.

Quali sono le differenze tra l'unità Surveillance HDD e altri prodotti di Seagate? 

I produttori di componenti IT progettano e vendono i prodotti in base al tipo di utilizzo o al segmento. Desktop, PC portatili, server e dispositivi elettronici di consumo emergenti sono le piattaforme in base alle quali sono stati progettati finora i prodotti, dai processori alle unità disco. Ma Seagate ha compreso che un DVR di sorveglianza non è adatto a nessuna di queste piattaforme e ha spinto i clienti del settore a scegliere l'unità disco più adatta alle proprie soluzioni. Le unità Surveillance HDD sono state sviluppate specificamente per rispondere alle esigenze del mercato dei DVR per la sorveglianza. Di seguito è riportato un confronto tra alcune prodotti di Seagate sviluppati appositamente per diverse nicchie di mercato.

Quali sono le caratteristiche appropriate per un sistema di sorveglianza?

Con l'unità Surveillance HDD, Seagate si è concentrata sull'incremento di affidabilità e prestazioni del flusso video, tenendo ben presenti il consumo energetico e il controllo termico e ottimizzando le operazioni di lettura/scrittura dei dati.
Sebbene molti sistemi SDVR siano implementati su una piattaforma PC, in alcuni casi vengono utilizzati sistemi incorporati che utilizzano componenti ottimizzati. È ad esempio pratica diffusa l'impiego di alimentatori ottimizzati più piccoli per ridurre i costi del sistema e controllare la produzione di calore in modo più efficiente. L'unità Surveillance HDD è stata progettata in modo da offrire la migliore gestione del consumo energetico della sua classe, sia per la corrente di avvio della rotazione che per la corrente assorbita durante la fase di ricerca. Questo tipo di approccio non penalizza le prestazioni e consente di utilizzare alimentatori economici che generano meno calore e ventole di raffreddamento più efficienti, riducendo quindi il costo complessivo della soluzione SVDR e incrementando l'affidabilità e la durata dell'unità.

È possibile ridurre la quantità di calore generata dal sistema di sorveglianza in altri modi?

I sistemi SDVR sono in genere progettati per alloggiare un numero di supporti di memorizzazione sufficiente per la quantità di video che si desidera archiviare online. Le esigenze di archiviazione video possono differire molto a seconda dei sistemi, variando da pochi giorni fino a mesi. In genere è necessario installare più di un'unità disco nel sistema SDVR per soddisfare le esigenze di archiviazione.
L'operazione eseguita con più frequenza da un sistema SDVR è ovviamente la registrazione attiva di video. Una volta registrate nel sistema, le immagini raramente vengono riprodotte e spesso vengono sovrascritte senza essere mai visualizzate. Per questo motivo, la maggior parte dei sistemi SDVR offre una capacità di memorizzazione sufficiente a soddisfare le esigenze di archiviazione dei clienti e la registrazione viene eseguita sulle unità disco in sequenza, sovrascrivendo i dati precedenti alla scadenza del periodo di archiviazione.
Ne deriva che in qualsiasi momento è probabile che una o più unità disco siano in rotazione e funzionino ai massimi livelli, anche se in realtà non vengono utilizzate attivamente dal sistema. Le unità disco Surveillance HDD supportano funzionalità che consentono di attivare la modalità di standby per le unità non attivamente in uso. In questo modo il consumo energetico e la generazione di calore delle unità vengono notevolmente ridotti e la vita di esercizio utile risulta maggiore.
Alcuni esperti del settore hanno scelto di utilizzare unità per desktop di fascia bassa con capacità limitata nei sistemi di sicurezza video per soddisfare gli esigenti requisiti di capacità appena descritti, al fine di minimizzare i costi di memorizzazione. I risultati di tale strategia sfortunatamente non sono positivi.
La distribuzione di unità per desktop con capacità limitata impone infatti forti restrizioni e crea inconvenienti significativi nei sistemi di sicurezza video, annullando qualsiasi vantaggio economico iniziale.
In mancanza di una funzione di gestione del consumo energetico specifica, le unità per desktop possono guastarsi a causa dell'eccessivo calore generato dai pesanti carichi di lavoro e dall'attività continua che caratterizzano i sistemi di sorveglianza.
È inoltre necessario utilizzare un maggior numero di unità con capacità limitata per soddisfare i requisiti di spazio necessari, aumentando così il numero di potenziali punti di guasto. Le unità supplementari occupano più spazio del necessario, consumano più energia e generano ulteriore calore, fattore quest'ultimo determinante per la riduzione della durata delle unità.

Perché è importante ottimizzare le prestazioni di lettura/scrittura?

Le soluzioni di memorizzazione per la sorveglianza devono essere progettate in modo che le prestazioni dell'unità siano ottimizzate per i flussi video e i carichi di lavoro con un numero elevato di operazioni di scrittura. L'ottimizzazione delle prestazioni di lettura o scrittura dei flussi video dipende dall'esecuzione affidabile, prevedibile e tempestiva dei comandi. Ad esempio, spesso i sistemi di sorveglianza offrono vantaggi a livello di analisi video intelligente e registrazione di immagini con risoluzione nell'ordine dei megapixel. Per la gestione delle enormi quantità di video e dei corrispondenti metadati in un sistema di sorveglianza intelligente o ad alta definizione, solitamente viene utilizzato un database relazionale o un sistema di organizzazione dei dati tradizionale dello stesso tipo. In questi sistemi è perciò fondamentale che per le operazioni di lettura e scrittura vengano garantite le massime prestazioni e applicati metodi di rilevamento e correzione degli errori che assicurino l'integrità dei dati.
Una delle interessanti caratteristiche offerte dalle unità disco Surveillance HDD è il supporto per il set di comandi di streaming ATA-7. ATA-7 è un'estensione recente del set di comandi ATA standard del settore per il controllo di unità disco. Il componente di streaming di questo standard consente di personalizzare le operazioni di lettura e scrittura delle unità Surveillance HDD per video o dati. I comandi di streaming ATA-7 offrono quindi una soluzione elegante a entrambi i requisiti.
2Inoltre, l'unità Surveillance HDD è ottimizzata per le prestazioni di scrittura nel firmware che gestisce il caching sia per la ricerca che per la scrittura. Questo fattore è essenziale per i carichi di lavoro di memorizzazione delle applicazioni di sorveglianza video in cui la scrittura dei dati può rappresentare fino al 95% dell'attività dell'unità disco. La qualità delle prestazioni e la longevità dell'unità sono notevolmente influenzate da questa funzionalità di scrittura ottimizzata.

Perché è importante l'interfaccia dell'unità? E perché il settore della sorveglianza sta sostituendo le tradizionali unità PATA con le unità SATA?

L'aumento delle dimensioni dei file di sorveglianza video è il motivo della crescita della richiesta di capacità sempre maggiori. Tali dati possono riempire rapidamente anche i sistemi con abbondante spazio di memorizzazione. Ma aumentare la capacità delle unità non è sufficiente. Il trasferimento efficiente di file voluminosi richiede infatti unità con un'elevata velocità di throughput e funzioni di correzione degli errori affidabili che garantiscano l'integrità dei dati durante la trasmissione. L'interfaccia SATA sfrutta le innovazioni introdotte dalla tecnologia VLSI (Very Large Scale Integration) e dalle ricetrasmittenti seriali ultra-veloci, consentendo alle unità SATA di offrire una combinazione di prestazioni, flessibilità, integrità dei dati e affidabilità senza precedenti.
I dispositivi di memorizzazione SATA sono stati adottati in tutto il mondo dell'informatica, da produttori OEM a costruttori/integratori di sistemi e utenti finali. Gli enormi volumi delle vendite hanno consentito di mantenere i prezzi a livelli estremamente convenienti. Se si considerano inoltre i molti interessanti vantaggi offerti dalle unità SATA, è facile capire perché molti produttori, integratori/costruttori e installatori di sistemi di sorveglianza siano interessati a queste unità disco.

Riepilogo delle unità Surveillance HDD
L'esclusivo insieme di caratteristiche offerte dall'unità Surveillance HDD di Seagate consente ai clienti di ottenere immediati miglioramenti in termini di prestazioni e affidabilità nelle applicazioni di sorveglianza video. Questa strategia di Seagate comprovata nel tempo, che prevede la specializzazione dei prodotti per piattaforme di memorizzazione specifiche al fine di ottenere risultati migliori, apporterà vantaggi ancora superiori in futuro.

 

 

Sistemi di memorizzazione digitali per applicazioni di sorveglianza: grandi risparmi grazie all'impiego di unità con capacità elevate

I professionisti della sicurezza più esperti stanno adottando le soluzioni video digitali per un buon motivo: i registratori video digitali per i sistemi di sorveglianza (SDVR) offrono una combinazione senza precedenti di qualità video, capacità di memorizzazione e flessibilità, consentendo ai sistemi basati su SDVR di fornire un'incredibile gamma di funzionalità avanzate:

·         Risoluzione delle immagini più alta

·         Maggior numero di telecamere attive

·         Periodi di archiviazione più lunghi

·         Riconoscimento video intelligente

Per potere usufruire di questi vantaggi è però necessario disporre di un'elevata capacità di memorizzazione. Ed è proprio questo il punto dolente di alcune implementazioni di sistemi di sorveglianza video, in cui per soddisfare i requisiti di memorizzazione, per i sistemi SVDR si impiegano più unità disco a bassa capacità e basso costo al fine di minimizzare i costi. A prima vista questo approccio sembra essere una risposta accettabile alla necessità di ridurre le spese relative alla memorizzazione.
È però necessario tenere presente che la spesa iniziale è solo una parte del costo totale di proprietà e che sotto altri punti di vista questo approccio volto al risparmio in realtà rende i sistemi SDVR più costosi. Infatti la distribuzione di una grande quantità di unità economiche per desktop implica un maggior numero di slot per unità occupati, un consumo energetico superiore, con conseguente generazione di calore, e in generale una riduzione significativa dell'affidabilità del sistema. Molti sistemi SDVR sono dotati di un numero limitato di slot per unità e le unità economiche non mettono a disposizione la capacità sufficiente per supportare più flussi video, qualità più elevata o periodi di archiviazione di dati video più lunghi.
La soluzione è quindi aumentare la capacità impiegando un numero inferiore di 
grandi unità disco (fino a 6 TB) progettate appositamente per la memorizzazione in applicazioni di sorveglianza. Questo approccio comporta svariati vantaggi significativi, tra cui la possibilità di utilizzare sistemi SDVR compatti, con un utilizzo dello spazio più efficiente, per soddisfare la richiesta di capacità elevate in ambienti di sorveglianza sofisticati, la riduzione del consumo energetico e dei guasti dovuti a problemi di surriscaldamento e meno potenziali punti di guasto, e quindi un'affidabilità superiore, grazie all'utilizzo di un numero inferiore di unità.

Grandi risparmi
L'impiego all'interno di sistemi SDVR di un numero minore di unità con capacità più elevate comporta molti vantaggi, sia tecnici che economici. Come illustrato nelle seguenti tabelle, una singola unità da 6 TB progettata appositamente per applicazioni di sorveglianza offre uno spazio di memorizzazione maggiore, consuma molto meno, e quindi produce meno calore, e offre un livello di affidabilità superiore rispetto a un sistema SDVR che utilizza più unità economiche per desktop.

Capacità estremamente elevata
Il vantaggio più evidente offerto dalle 
unità Surveillance HDD è la disponibilità di capacità estremamente elevate. Un'unità per applicazioni di sorveglianza da 6 TB può memorizzare 84 giorni di flussi video di alta qualità (risoluzione dei fotogrammi 1280×1024, 30 fotogrammi/s, compressione video H.264). Riducendo la risoluzione a 704×480 a 10 fotogrammi/s, sull'unità sarà possibile memorizzare addirittura 804 giorni di dati video. La maggiore capacità consente inoltre di gestire facilmente più flussi video per estendere la copertura della sicurezza. Con una capacità oltre sei volte superiore rispetto ad alcune unità economiche per desktop, un'unità da 6 TB per applicazioni di sorveglianza consente di distribuire molte telecamere, aumentando in modo significativo l'efficienza in termini di costi dei sistemi SDVR più compatti. Su una singola unità da 6 TB è ad esempio possibile memorizzare flussi video provenienti da dieci telecamere per oltre otto mesi (risoluzione 352x240 a 10 fotogrammi/s).
Nota: i valori precedenti e quelli riportati nella seguente tabella si riferiscono a una compressione H.264. I risultati possono variare in base ai formati di compressione video e alle specifiche applicazioni di registrazione video utilizzate.

Efficienza in termini di consumo energetico

È importante ridurre il consumo energetico delle unità disco utilizzate nei sistemi SDVR per diversi motivi. Non solo il minore assorbimento delle unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza comporta una riduzione dei costi, ma la maggior efficienza in termini di consumo energetico comporta anche una riduzione della quantità di calore generato. Il calore è il peggior nemico dei dispositivi elettronici. A una riduzione della temperatura dell'unità corrisponde una temperatura di funzionamento del sistema più bassa, con conseguente aumento dell'affidabilità sia delle unità che del sistema SDVR.
Inoltre, poiché le unità per applicazioni di sorveglianza impongono un carico termico inferiore sulle capacità di raffreddamento del sistema SDVR, i costruttori di tali sistemi possono includere un numero maggiore di codificatori e decodificatori MPEG o circuiti di codifica e decodifica più potenti senza compromettere le capacità di dissipazione del calore del sistema.

Affidabilità superiore

Uno dei fattori esterni principali che influenza la durata sia del sistema che delle unità disco è il calore. L'installazione nel sistema di molte unità a bassa capacità per soddisfare i requisiti di memorizzazione può causare un aumento significativo delle temperature di funzionamento del sistema e delle unità. Inoltre, poiché le unità economiche per desktop non dispongono di funzioni di gestione del consumo energetico specifiche, è più probabile che si guastino a causa dell'eccessivo calore generato dai pesanti carichi di lavoro e dall'attività continua 24×7 che caratterizzano i sistemi di sorveglianza.
Un maggior numero di unità in un sistema di memorizzazione significa anche più potenziali punti di guasto. Tenere presente che la percentuale annua di guasti (AFR) di un sistema viene calcolata sommando il valore AFR di tutte le unità installate nel sistema. Inoltre, poiché il valore AFR specificato per le unità per desktop si riferisce ad ambienti di elaborazione desktop non esigenti, che funzionano 8 ore al giorno per 5 giorni alla settimana, non rispecchia la percentuale di guasti effettiva che tali unità presenteranno in esigenti ambienti di sorveglianza in funzione 24×7.

Vantaggi derivanti dalla progettazione per un ambiente specifico

Poiché le unità per applicazioni di sorveglianza sono ottimizzate appositamente per l'uso in sistemi di sicurezza video digitale, includono funzionalità avanzate di gestione del consumo energetico. Nei sistemi SDVR che utilizzano molte unità per memorizzare enormi quantità di informazioni, la corrente assorbita all'avvio del sistema potrebbe risultare problematica. Le unità per applicazioni di sorveglianza risolvono questo problema grazie a un valore basso di assorbimento di corrente all'avvio, consentendo di utilizzare alimentatori meno potenti che generano quindi meno calore.
Le funzionalità di risparmio energetico vengono utilizzate da questo tipo di unità anche durante il normale funzionamento. Quando un'unità del sistema non è attivamente in uso, è possibile rallentarne la rotazione e arrestarla attivando una modalità di risparmio energetico. Ciò consente un raffreddamento del sistema molto più efficiente, con conseguente aumento dell'affidabilità del sistema nel suo complesso.
Oltre alle funzionalità di gestione dell'alimentazione, che riducono il consumo energetico e la generazione di calore per migliorare l'affidabilità, le unità disco ad alta capacità create appositamente per applicazioni di sorveglianza si avvalgono di un firmware ottimizzato in grado di rispondere alle esigenze specifiche dei flussi video. I comandi di streaming ATA-7, insieme ai profili di ricerca ottimizzati, consentono alle unità predisposte per le applicazioni di sorveglianza di gestire in modo efficiente più flussi video contemporaneamente senza penalizzare l'affidabilità o le prestazioni (come di solito accade con le normali unità per desktop).

Conclusioni
Sebbene l'installazione di molte unità economiche a bassa capacità per desktop in un sistema SDVR possa sembrare a prima vista un modo per ridurre i costi, è sufficiente una breve analisi per determinare che si tratta di un falso risparmio. Il costo per GB delle unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza è solo poco più alto rispetto alla maggior parte delle unità per desktop, ma, a parità di capacità, tali unità occupano un numero inferiore di slot per unità nel sistema SDVR, consumano molto meno energia, generano meno calore e offrono un'affidabilità superiore.

 

 

Sistemi di memorizzazione per applicazioni di sorveglianza video: qual è il limite?

Sebbene i sistemi di sorveglianza video digitali offrano molte più funzionalità e vantaggi rispetto ai precedenti sistemi analogici, è necessario progettarli e implementarli con attenzione al fine di garantirne la massima convenienza. Uno dei fattori che incidono maggiormente sui costi dei sistemi di registrazione video digitale per applicazioni di sorveglianza (SDVR), e che spesso non viene correttamente interpretato, è la capacità di memorizzazione.

·         Risoluzione delle immagini più alta

·         Maggior numero di telecamere attive

·         Periodi di archiviazione più lunghi

·         Riconoscimento video intelligente

Per potere usufruire di questi vantaggi è però necessario disporre di un'elevata capacità di memorizzazione. Ed è proprio questo il punto dolente di alcune implementazioni di sistemi di sorveglianza video, in cui per soddisfare i requisiti di memorizzazione, per i sistemi SVDR si impiegano più unità disco a bassa capacità e basso costo al fine di minimizzare i costi. A prima vista questo approccio sembra essere una risposta accettabile alla necessità di ridurre le spese relative alla memorizzazione.

Negli ambienti di elaborazione tradizionali la capacità delle unità disco viene in genere considerata in termini quantitativi, ossia il volume di dati che il sistema è in grado di memorizzare, mentre nell'ambito delle soluzioni SDVR la capacità delle unità svolge un ruolo fondamentale nella determinazione sia della quantità che dellaqualità dei dati memorizzabili nel sistema.

Poiché sui sistemi SDVR vengono registrati flussi video per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, al fine di garantire le prestazioni e l'efficienza richieste dagli ambienti di sicurezza, questi sistemi devono disporre di capacità di memorizzazione sufficiente a soddisfare i requisiti video in base ai seguenti tre parametri principali:

Quantità: numero e durata dei flussi video.
Qualità: qualità delle immagini dei flussi video, espressa come fotogrammi al secondo e risoluzione dei fotogrammi, ad esempio 1280 1024 pixel.
Archiviazione: durata del periodo di memorizzazione dei flussi video.

Determinazione dei parametri video
Una volta identificati i requisiti di un'applicazione di sicurezza in termini di volume dei dati video, qualità del video e periodo di archiviazione, è facile determinare la capacità di memorizzazione richiesta per il sistema SDVR. A tal fine, trovare la riga della tabella corrispondente alla risoluzione dei fotogrammi e al numero di fotogrammi al secondo utilizzati per ciascun flusso video registrato per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, quindi individuare il periodo di archiviazione più vicino a quello desiderato (numero di giorni) per determinare la capacità dell'unità corrispondente per ciascun flusso.
Nota: la Tabella 1 è per la compressione MPEG-4, mentre la Tabella 2 è per la codifica H.264. I risultati variano in base ai formati di compressione dei video e alle applicazioni specifiche utilizzate per la registrazione dei video.

Le tabelle indicano l'enorme variazione della capacità di registrazione delle unità disco in base alla risoluzione e ai fotogrammi al secondo di flussi video 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.

Poiché molte applicazioni di sicurezza impiegano decine di telecamere e flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, i requisiti di memorizzazione di un tipico sistema SDVR possono facilmente raggiungere le centinaia di GB. Nei seguenti tre esempi vengono descritti e confrontati i vari profili video di ambienti di sicurezza diversi e le relative capacità di memorizzazione richieste.

Esempio A: archiviazione per lunghi periodi
Molte attività, ad esempio punti vendita, negozi, ristoranti e banche, semplicemente non richiedono la registrazione di flussi video continui ad alta risoluzione per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana. In genere in questi ambienti vengono adottate soluzioni SDVR che utilizzano un numero limitato di telecamere fisse per registrare l'attività dei clienti e una bassa risoluzione delle immagini con pochi fotogrammi al secondo in modo da offrire un livello di dettaglio sufficiente per un'eventuale analisi successiva.
Se la qualità dei flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana dal sistema SDVR è relativamente bassa, la maggiore capacità delle unità disco consentirà di archiviare i dati per periodi più lunghi. Con un piccolo investimento, i periodi di archiviazione possono essere prolungati di un certo numero di giorni fino a diversi mesi o addirittura anni. Infatti, è possibile registrare un segnale video continuo a 10 fotogrammi/s e con risoluzione 352×240 su un'unità da 6 TB per 1596 giorni con compressione MPEG-4 e per ben 2484 giorni con codifica H.264 (vedere Tabella 1 e Tabella 2).

Esempio B: qualità ottimizzata
Gli ambienti con requisiti di sicurezza più severi, ad esempio scuole, edifici pubblici e aeroporti, utilizzano flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana con risoluzioni più alte e un maggior numero di fotogrammi al secondo per consentire una migliore identificazione di attività o persone sospette. La migliore qualità dei flussi video, oltre a una più ampia distribuzione di telecamera, offre al personale addetto alla sicurezza un controllo più dettagliato e completo delle aree sorvegliate.
È però naturale che la risoluzione più alta e il maggior numero di fotogrammi dei flussi video registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana aumenti in modo significativo i requisiti di capacità del sistema SDVR. Come indicato nella Tabella 1, un singolo flusso video continuo a 20 fotogrammi/s con risoluzione 704 × 480 e compressione MPEG-4 riempie un'unità da 1 TB in soli 42 giorni. La Tabella 2 indica che la codifica H.264 estende la memorizzazione video in questo scenario a 66 giorni. Se si moltiplica questo valore per le decine di flussi video in genere registrati 24×7 dai sistemi SDVR, è ovvio che occorre disporre di un'enorme capacità di memorizzazione.

Esempio C: video intelligente
Destinate ad ambienti che richiedono la massima sicurezza, le applicazioni video intelligenti sfruttano appieno i dettagli presenti nei flussi video 24×7 continui (30 fotogrammi/s) ad elevata risoluzione per identificare schemi visivi. L'utilizzo più noto di questa tecnologia è il riconoscimento di visi, dove un software intelligente analizza i visi delle persone che appaiono nelle riprese video acquisite durante la sorveglianza e ne confronta le caratteristiche con quelle dei visi di criminali noti o sospetti. Se viene trovata una corrispondenza, il personale addetto alla sicurezza viene automaticamente informato affinché vengano avviate le indagini necessarie.

L'incredibile qualità delle immagini offerta da questi flussi video continui ad alta risoluzione registrati per 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana ha però un prezzo, ossia requisiti elevatissimi in termini di capacità di memorizzazione. Le tabelle indicano la natura vorace di tali flussi. Utilizzando la compressione MPEG-4, un singolo flusso continuo a 30 fotogrammi/s con risoluzione 1280×1024 esaurisce completamente la capacità di un'unità da 6 TB in soli 48 giorni, mentre la codifica H.264 offre circa 84 giorni di video della stessa qualità.

Conclusioni
Grazie alla combinazione di dettagli visivi e capacità di memorizzazione senza precedenti offerta dai sistema di registrazione video digitale, stiamo entrando in una nuova era per le applicazioni di sorveglianza in termini di convenienza e flessibilità. Le unità progettate appositamente per applicazioni di sorveglianza sono alla base di questa rivoluzione, in quanto consentono di memorizzare enormi quantità di dati video con un costo per GB estremamente basso. In questo modo i sistemi di sorveglianza possono soddisfare le esigenze dei moderni ambienti di sicurezza, che richiedono elevata qualità delle immagini e lunghi periodi di archiviazione.

 

 

IL SURVEILLANCE HDD È ORA DISPONIBILE! 8TB

 

La domanda di soluzioni per la sorveglianza con grandi capacità non è mai stata tanto alta e con le continue novità relative a videocamere, analisi dei dati e requisiti di storage non potrà che aumentare.

 

Equipaggiato di serie con tutte le caratteristiche del nostro premiato portfolio di sorveglianza, il Surveillance HDD da 8 TB ti permette di offrire ai tuoi clienti soluzioni best-in-class che combinano prestazioni, affidabilità e capacità.

Seagate ha ancora una volta stupito tutti con il nuovo HDD da 8 TB e la sua capacità di gestire i settori da 4 KB.

Il drive da 8 TB ci permette di avere 6 PB in un rack da 42U, cosa impensabile solo qualche anno fa

Robust Surveillance Storage

Never miss a frame with surveillance-optimised drives. The seventh-generation Seagate® Surveillance HDD tackles the increasing need for high-resolution cameras and camera counts, and helps to ensure cost-effective performance and durability in always-on surveillance systems.

·         Precision-tuned for high write surveillance workloads which operate 24×7

·         Capacities up to 8TB support 64 cameras per drive and 8+ drives per system1

·         Reliably performs in multi-drive systems with RAID support

·         Add the Seagate Rescue Recovery Service option for 360 degree data protection

Build Better Video Surveillance Systems

The Surveillance HDD delivers storage powered for the latest DVR and NVR 

·         Surveillance-optimised firmware improves drive reliability up to 30%, helping to reduce data loss

·         Ready to work 24×7, supporting 800+ hours of high definition content

·         Low power consumption and heat emissions improve drive reliability over time

·         RV sensors maintain performance in multi-drive systems

·         180TB/year workload rating, three times the rating of desktop drives, along with 1M hours MTBF

Surveillance HDD Delivers Reliability + Rescue Data Services

By simply choosing the Surveillance HDD, you’ve already maximised your drive reliability in a DVR or NVR environment.

But you can also protect your data against the unexpected. Whether it is a virus, unintentional deletion or vandalism, if your data is compromised, the Seagate +Rescue Data Recovery Service plan is an excellent option.

·         The optional 3-year +Rescue Recovery Service plan can recover the data from your drive, in the event of mechanical failure or accidental damage

·         Fast and easy recovery process - data can be restored in 15 days or less

·         Seagate leads the industry in data recovery with a 90% success rate

Consistent Performance in Multi-Drive Systems

Improve your system reliability with drives built for surveillance applications that include the flexibility to scale as your data grows. The addition of rotational vibration sensors allows the Surveillance HDD to maintain performance in multi-drive systems

·         RV sensors (standard on 4TB to 8TB Surveillance HDDs) allow drives to reliably perform in expanding DVR and NVR systems with 8+ drives

·         RV sensors in a RAID environment maintain drive performance by improving vibration tolerance

·         Support for up to 64 cameras recording in high definition

Improved Time-To-Ready So You Don’t Miss a Frame

As drive technology evolves, so do the applications that leverage them. With improvements in motion sensing cameras, the Surveillance HDD now includes settings that allow your drive to conserve power when not recording, yet helps to ensure instant time-to-record when needed.

·         Idle 3 power setting allows immediate recording when motion sensing is detected in a camera

·         Quick time-to-ready requires smaller system buffer sizes, reducing cost

 

 

Page 1 of 5
  • Tweets

Please add WIDGET ID!! (Reconfigure the HG Live Social Module's settings.)